L’esperto | Articoli

Rapina e minaccia con arma giocattolo: ultime sentenze

27 Febbraio 2021
Rapina e minaccia con arma giocattolo: ultime sentenze

La giurisprudenza sul reato di rapina e sull’effetto intimidatorio provocato dall’uso di un oggetto con le caratteristiche intrinseche di un’arma.

Minaccia realizzata con un’arma giocattolo

Ai fini della sussistenza della circostanza aggravante dell’uso delle armi nel delitto di rapina occorre, qualora la minaccia sia realizzata utilizzando un’arma giocattolo, che questa non sia riconoscibile come tale.

Corte appello L’Aquila, 28/05/2018, n.1269

Rapina: quando sussiste l’aggravante dell’uso delle armi?

L’uso di un’arma giocattolo può integrare l’aggravante prevista per la rapina dall’art. 628 comma 3 n. 1, prima ipotesi; tuttavia, deve ritenersi sussistente la circostanza aggravante dell’uso delle armi solo quando la minaccia sia realizzata utilizzando un’arma giocattolo non riconoscibile come tale.

Cassazione penale sez. II, 17/11/2017, n.4712

Rapina e uso di una pistola giocattolo priva del tappo rosso

In tema di rapina  l’uso della pistola giocattolo priva del tappo rosso integra la circostanza aggravante di cui al comma 3 n.1 dell’art. 628 c.p.. (Nel caso di specie, si trattava di una tentata rapina di un orologio Rolex che la vittima portava al polso, con violenza e minaccia consistiti dapprima nel puntare gli contro la pistola semiautomatica, rivelatasi poi arma giocattolo ma non riconoscibile in quanto priva di tappo rosso regolamentare, e successivamente nello sferrargli  un forte calcio sulla coscia).

Tribunale Milano sez. uff. indagini prel., 26/10/2016, n.2981

Senso di pericolo e timore di subire un danno ingiusto

Integra il delitto di rapina aggravata dall’uso di un’arma la condotta di chi si impossessa degli alimenti all’interno di un locale pubblico, con minaccia posta in essere mediante pistola giocattolo priva del tappo rosso che, in ragione delle circostanze e delle modalità dell’azione, abbia determinato nella vittima il senso di pericolo ed il timore di subire un danno ingiusto.

Tribunale Napoli sez. I, 02/04/2015, n.6113

Uso della pistola giocattolo accompagnato da frasi di tenore inequivoco

In tema di minaccia, ricorre l’aggravante dell’arma anche nel caso di una pistola-giocattolo, in quanto qualsiasi oggetto che abbia all’apparenza le caratteristiche intrinseche di un’arma può provocare nel soggetto passivo un effetto intimidatorio più intenso; peraltro, nella specie l’uso della pistola giocattolo era stato accompagnato da frasi di tenore inequivoco in ordine alla gravità della minaccia.

Cassazione penale sez. V, 04/03/2015, n.13915

Circostanza aggravante dell’uso delle armi

L’uso di un’arma giocattolo è ritenuto compatibile con l’aggravante prevista per la rapina dall’art. 628 c.p., comma 3, n. 1, prima ipotesi, e quindi sussistente la circostanza aggravante dell’uso delle armi, quando la minaccia sia realizzata utilizzando un’arma giocattolo non riconoscibile come tale.

Cassazione penale sez. II, 18/11/2014, n.8998

Minaccia realizzata con un’arma giocattolo

In tema di rapina, sussiste la circostanza aggravante dell’uso delle armi qualora la minaccia sia realizzata utilizzando un’arma giocattolo.

Cassazione penale sez. II, 27/03/2014, n.18382

Arma idonea, in apparenza, a produrre lesioni

Costituisce un’aggravante del delitto di minaccia l’uso di un’arma apparente o giocattolo qualora si tratti di oggetto che, avendo l’apparenza di arma idonea a produrre lesioni, sia atto a provocare nella vittima un intenso effetto intimidatorio (riconosciuta la responsabilità dell’imputato per avere, nel corso di un colloquio con l’insegnante della figlia, minacciato di morte la ex moglie, il suo compagno e la figlia, con una pistola giocattolo).

Cassazione penale sez. V, 19/11/2013, n.9367

Arma da fuoco giocattolo sprovvista del tappo rosso

L’uso o il porto fuori della propria abitazione di un’arma da fuoco giocattolo sprovvista del tappo rosso o con il tappo rosso reso non visibile non è previsto dalla legge come reato, ma assume rilevanza penale solo se mediante esso si realizzi un diverso reato del quale l’uso o il porto di un’arma rappresenti elemento costitutivo o circostanza aggravante. Sussiste, pertanto, l’aggravante della minaccia con uso di arma ove la minaccia sia compiuta con un’arma giocattolo il cui pur esistente tappo rosso sia occultato, anche solo temporaneamente, in modo da non renderlo “visibile” alla persona offesa.

Tribunale Bari, 11/03/2008

Minaccia con una pistola giocattolo e con un coltello

Sussiste la circostanza aggravante dell’uso di un’arma nella perpetrazione di una rapina (art. 628, comma 5, n. 1 c.p.) quando la minaccia sia stata commessa con una pistola giocattolo e con un coltello.

Corte appello Bologna, 20/09/1996



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube