Cronaca | News

Covid, decreto Draghi: si può andare nella seconda casa?

23 Febbraio 2021 | Autore:
Covid, decreto Draghi: si può andare nella seconda casa?

Il nuovo Governo conferma la linea del rigore nella lotta al coronavirus e molte limitazioni per raggiungere i luoghi di vacanza.

Quanto è cambiato il modo di affrontare l’emergenza Covid da un Governo all’altro? Il fatto di avere un premier diverso ma lo stesso ministro della Salute influisce nella scelta delle misure di contrasto alla pandemia? In attesa del nuovo Dpcm (in arrivo a breve visto che quello in vigore scade venerdì della prossima settimana, il 5 marzo, e che non si vuole arrivare all’ultimo giorno per introdurre eventuali cambiamenti) per ora la linea sembra la stessa: massima cautela e rigore elevato, perché le varianti del coronavirus stanno minacciando seriamente la terza ondata.

Il decreto legge che verrà illustrato domani alla Camera da Roberto Speranza, il primo del Governo Draghi, ha prolungato il divieto di spostamento tra le Regioni (anche tra quelle gialle) fino al 27 marzo. A questo punto, si può andare nella seconda casa se il luogo di vacanza si trova in una Regione diversa? La risposta è sì. Anche se la seconda casa si trova in zona rossa, ma con determinati limiti, già visti in passato.

Il primo: può andare in una seconda casa soltanto un nucleo familiare e l’immobile non deve essere abitato da persone appartenenti ad un nucleo familiare diverso. In altre parole: se vivo a Milano e ho una casa di famiglia in Liguria, posso andarci con mia moglie e con i figli o i genitori che fanno parte del mio nucleo familiare a patto di trovarla vuota. Non posso andarci, però, se in quella casa abita mia sorella e nemmeno se lei ha deciso di trascorrere in quella casa lo stesso fine settimana, poiché non appartiene al mio nucleo familiare.

Il decreto, inoltre, dice che nella seconda casa ci può andare chi ne possiede il diritto ad abitarvi. Quindi, deve essere il proprietario o l’inquilino dell’immobile, sempre che dimostri di averlo acquistato o affittato prima del 14 gennaio 2021, cioè in data antecedente l’entrata in vigore del Dpcm.

Se la seconda casa si trova all’interno della stessa Regione in zona gialla, è possibile ricevere parenti e amici, ma con la regola che ormai abbiamo imparato a Natale, cioè: non più di due persone, anche accompagnate dai figli minori di 14 anni, che non possono restarci a dormire. Significa che se ho una seconda casa in zona gialla e vicino abita una coppia di amici che vogliono trascorrere la giornata con me e con la mia famiglia, non ci sono problemi, purché la sera rientrino nella loro abitazione entro le 22, ora in cui resta in vigore il coprifuoco. Viceversa, posso andare con mia moglie e mio figlio di 10 anni a casa di parenti o amici che hanno la seconda casa al mare, sul lago o in montagna ma non posso trascorrervi l’intero weekend.

E uno potrebbe pensare: mi prendo una stanza in un albergo. Sì, certo ma dipende dove, perché il decreto non consente di uscire dalla propria Regione per motivi di turismo. Significa che non si può pernottare in hotel, agriturismi o bed & breakfast se la struttura ricettiva non si trova all’interno della propria Regione di residenza.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

6 Commenti

  1. Salve. Ho una domanda. Da tempo, non vedo i miei genitori, anziani ma in buona salute, in quanto vivono in una Regione diversa dalla mia. Tra impegni scolastici dei figli, non ci abbiamo capito nulla tra apertura e chiusura delle scuole, e smart working alternato a rientri in ufficio. Ora, mi chiedo se posso andare a trovare i miei genitori in un’altra Regione in zona gialla?

    1. No, questi spostamenti sono vietati. Il Governo Draghi ha prolungato il divieto di spostamento tra le Regioni (anche tra quelle gialle) fino al 27 marzo. In ogni caso, per ulteriori informazioni, restiamo in attesa del nuovo Dpcm in scadenza il 5 marzo.

  2. Se la seconda casa è di proprietà di mia madre (che non è nel mio nucleo familiare) e nessuno ha la residenza in quella abitazione, posso andarci con la mia famiglia? (da regione gialla a regione gialla). Non ci sono scritture private (tantomeno registrate) che ne dicono che posso abitarla..

  3. Salve, domanda.
    Abbiamo visto l’esempio della zona gialla, ok, ma se mi trovo nella zona arancio o rossa vale la stessa regola?
    Altra domanda vale la stesso regola se mi sposto di COMUNE ?
    grazie

  4. Salve, se la seconda casa è di proprietà di mio padre, non è abitata e nessuno ha la residenza li, posso andarci con mio marito?
    La seconda casa di mio padre si trova nella regione Lazio (zona gialla), io ho residenza in zona rossa.
    Grazie e buon lavoro.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube