Bonus sociale sulle bollette: novità in arrivo

26 Febbraio 2021
Bonus sociale sulle bollette: novità in arrivo

Niente più domanda per ottenere lo sconto sulla bolletta della luce e del gas: diventerà automatico.

Va in pensione il vecchio sistema di erogazione del bonus sociale. Mentre prima bisognava fare domanda, ora è sufficiente la Dichiarazione sostitutiva unica (Dsu) dell’Isee.

È la novità annunciata dall’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente (Arera) con un comunicato stampa. Riconoscimento automatico, dunque, dell’agevolazione che prevede uno sconto sulla bolletta dell’acqua, della luce e del gas destinato alle famiglie che si trovano in condizioni di disagio economico.

In particolare, hanno diritto al bonus sociale:

  • i nuclei familiari che non superano gli 8.265 euro di Isee;
  • le famiglie con più di tre figli a carico e Isee pari a ventimila euro;
  • famiglie che percepiscono il reddito di cittadinanza o la pensione di cittadinanza.

La platea di beneficiari è quantificata da Arera in più di 2,6 milioni di famiglie, che potranno ottenere uno sconto pari a un quarto dell’importo della bolletta (il 25%). Il valore del bonus elettrico varia dai 128 ai 177 euro all’anno: è l’Arera a fissarlo e l’importo dipende, come già detto, dalla quantità di figli a carico.

Lo sconto dovrà essere messo in evidenza dal venditore nella bolletta. Altrimenti, in caso di fornitura centralizzata condominiale, il contributo verrà pagato una volta l’anno con assegno circolare per il bonus idrico, e con bonifico domiciliato da ritirare agli sportelli degli uffici postali per il bonus gas.

Rispetto a prima, dunque, non c’è più bisogno di recarsi al Caf o in Comune per compilare la domanda di accesso al beneficio. Basta la Dsu per avere l’attestazione Isee, che serve per le varie prestazioni sociali agevolate, dal bonus bebè all’assegno di maternità, passando per la mensa scolastica.

Dopo un controllo dei requisiti, l’Istituto nazionale della previdenza sociale (Inps) invierà i dati del nucleo familiare al Sistema informativo integrato (Sii), banca dati che contiene informazioni utili a individuare le forniture elettriche, gas e i gestori idrici competenti per territorio. Il Sii incrocerà i dati ricevuti con quelli sulle forniture di elettricità, gas e acqua, permettendo di erogare automaticamente i bonus agli aventi diritto.

L’obiettivo dell’Autorità era quello di ampliare il bacino degli aventi diritto: da qui il passaggio all’erogazione automatica. Ma c’è un ma che fa storcere il naso alle associazioni dei consumatori: i percettori dovranno aspettare l’estate per ottenere materialmente lo sconto.

Solo a luglio, infatti, saranno avviate le verifiche per l’ammissione al beneficio. Quindi, a quel punto, anche i pagamenti. Il malcontento delle associazioni dei consumatori deriva dal fatto che si è in forte ritardo sulla tabella di marcia: lo sconto automatico, senza bisogno di presentare la domanda, doveva partire a gennaio 2021.

«Le famiglie sono rimaste nella terra di nessuno. Non possono più presentare domanda, dato che è previsto l’automatismo, ma il bonus arriverà solo a luglio», afferma, fortemente critica, l’Unione nazionale consumatori, che avanza la proposta di un regime transitorio.

Per il Codacons, gli importi sono troppo bassi: «I bonus sono insufficienti, considerato il peso che le bollette domestiche hanno sulla collettività, sempre più impoverita dal Covid».

Infine, a detta di Federconsumatori, questi contributi sono «una misura parziale». Nonostante questo, l’associazione accoglie positivamente la novità.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube