Bonus asilo nido: via alle domande, come presentarle

26 Febbraio 2021
Bonus asilo nido: via alle domande, come presentarle

L’Inps ha messo un avviso sul suo sito per dire che è disponibile il video tutorial per avanzare le richieste.

Via alle domande per ottenere il bonus asilo nido 2021 e il contributo per il supporto presso la propria abitazione ai bambini affetti da gravi patologie. L’Istituto nazionale della previdenza sociale (Inps) avvisa gli utenti che, sul suo portale, è stato pubblicato un video tutorial per assisterli nella procedura di presentazione delle domande per ottenere i benefici.

Il bonus asilo nido 2021 è il contributo cui hanno diritto i genitori di bambini nati, adottati o presi in affido a partire dal primo gennaio 2016. Il rimborso per il supporto presso la propria abitazione ai figli affetti da gravi patologie, invece, è un’agevolazione spettante ai genitori di bambini che, a causa di malattie, non possono frequentare gli asili nido. A disposizione c’è un plafond di 530 milioni di euro.

Per avere il bonus o il contributo bisogna essere cittadini italiani o europei ma comunque residenti in Italia e in regola con il permesso di soggiorno. La finestra per la presentazione delle domande va da fine febbraio a fine dicembre 2021.

Il bonus asilo nido deve essere chiesto dal genitore che paga la retta per il figlio. Nella richiesta vanno indicate le mensilità riguardanti i periodi di frequenza scolastica compresi tra gennaio e dicembre di quest’anno. Alla domanda, vanno allegate le ricevute dei pagamenti delle rette, entro la fine del mese di riferimento e, comunque, non oltre il primo aprile 2022.

Bisogna inoltre indicare se l’asilo nido in questione è pubblico o privato e, in caso di asilo nido privato, indicare gli estremi dell’atto autorizzativo comunale. Tra le informazioni principali che verranno richieste: la denominazione e la partita Iva dell’asilo nido; il codice fiscale del minore; gli estremi del pagamento.

Invece, la domanda per avere il contributo spese per i figli che non possono frequentare l’asilo nido a causa di gravi malattie deve contenere anche, in allegato, un’attestazione del pediatra di libera scelta che certifichi la patologia di cui soffre il bambino.

Il richiedente deve indicare, naturalmente, a quale delle due agevolazioni vuole accedere. Se si vuole fare richiesta per più figli vanno presentate tante domande quanti sono i figli.

Quanto agli importi, sono previsti tre diversi scaglioni di valore del bonus:

  • fino a 3.000 euro annui per le famiglie con Isee fino a 25mila euro;
  • fino a 2.500 euro annui per le famiglie con Isee tra 25mila e 40mila euro;
  • fino a 1.500 euro per le famiglie con Isee superiore a 40mila euro o in assenza di Isee valido.

Il bonus asilo nido 2021 viene erogato ogni mese (l’importo non supera mai, in ogni caso, il costo della retta), mentre il rimborso spese per i bimbi a carico che non possono frequentare il nido è erogato una tantum.

I fondi arrivano con bonifico domiciliato, con accredito su conto corrente bancario o postale, su libretto postale o carta prepagata con Iban oppure fornendo l’Iban di una banca nell’area Sepa (extra Italia).

Sono motivi di decadenza dal beneficio:

  • la perdita della cittadinanza;
  • la morte del genitore richiedente;
  • la decadenza dall’esercizio della potestà genitoriale;
  • l’affidamento del minore all’altro genitore;
  • l’affidamento del minore a un’altra famiglia.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube