Diritto e Fisco | Articoli

Sono tassabili i bonifici provenienti dall’estero?

13 Marzo 2021
Sono tassabili i bonifici provenienti dall’estero?

Mio fratello intende donarmi 50.000 euro con bonifico bancario. Come posso evitare che l’importo venga tassato? 

La soluzione migliore è che suo fratello le invii la somma con bonifici bancari indicando nella causale “donazione a mio fratello”(meglio se con più bonifici distanziati nel tempo per evitare le segnalazioni antiriciclaggio per operazioni superiori ai 5.000 euro mensili).

Le dico questo perché l’Agenzia delle Entrate, con circolare del 7 ottobre 2011, n. 44, ha chiarito che non si deve pagare l’imposta di registro per le donazioni esenti dall’imposta sulle donazioni e cioè per le donazioni di valore al di sotto della franchigia (pari a centomila euro per le donazioni fatte ai fratelli come stabilisce il decreto legge n. 262 del 2006).

Questo vuol dire che nel suo caso la donazione di denaro fatta a lei da suo fratello con bonifici bancari non è soggetta né ad imposta sulle donazioni né ad imposta di registro perché ciascun bonifico (cioè ciascuna donazione) è di valore inferiore a 100.000 euro.

Occorre anche aggiungere, ad ulteriore conferma di quanto detto, che l’Agenzia delle Entrate (con risposta ad interpello n. 310 del 24 luglio 2019) ha chiarito che non è comunque soggetta né ad imposta di donazione né ad imposta di registro la donazione in denaro effettuata con bonifico da una persona non residente in Italia.

Riassumendo: le donazioni di denaro che suo fratello farebbe a lei utilizzando bonifici bancari non sono soggette a tassazione (né ad imposta sulle donazioni, né ad imposta di registro).

Suggerisco infine, mi ripeto, che nella causale di ogni bonifico bancario suo fratello indichi ogni volta che si tratta di donazione e la relazione di parentela che corre tra lui e lei (in pratica indicare anche che la donazione viene fatta ad un fratello specificandone il nome).

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Angelo Forte



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube