Diritto e Fisco | Articoli

Agente immobiliare: provvigione anche senza incarico o trattative

18 febbraio 2014


Agente immobiliare: provvigione anche senza incarico o trattative

> Diritto e Fisco Pubblicato il 18 febbraio 2014



Il mediatore immobiliare ha diritto alla provvigione quando ricorre un rapporto diretto tra la sua attività e la conclusione dell’affare.

Secondo una recente sentenza del tribunale di Caltanissetta [1], non c’è bisogno di uno specifico incarico conferito per iscritto a un agente immobiliare affinché quest’ultimo abbia diritto ad essere pagato in caso di conclusione della vendita. Non c’è neanche bisogno di un rapporto di mediazione vero e proprio, poiché il cliente potrebbe aver acconsentito all’attività del mediatore anche solo per “comportamenti concludenti”, ossia aver tacitamente manifestino la volontà di valersi della collaborazione del professionista.

Anzi – prosegue il tribunale – per il compenso non è richiesto né uno specifico incarico né l’intervento del mediatore in tutte le fasi delle trattative sino all’accordo definitivo. Al contrario, è sufficiente che la conclusione dell’affare possa ricollegarsi all’opera da lui svolta per l’avvicinamento dei contraenti. Con la conseguenza che anche la semplice attività indirizzata al reperimento dell’altro contraente giustifica il diritto alla provvigione.

Un esempio chiarirà meglio la questione. Mettiamo che un venditore e un acquirente inizino una trattativa insieme al mediatore, ma poi la trattativa si interrompa; che successivamente il contratto di mediazione tra il venditore e l’agente scada; mettiamo che, subito dopo, le stesse parti di prima riprendano le trattative di un tempo, ma ormai senza il mediatore. Ebbene, in tali casi, secondo il tribunale siculo, il mediatore ha comunque diritto alla provvigione.

Secondo i giudici, infatti, al mediatore spetta il compenso anche se l’acquisto della casa interviene dopo la scadenza del contratto di mediazione.

Infatti, in tali casi,«le trattative sfociate nella stipula della compravendita definitiva non possono che essere uno sviluppo e prosecuzione dei pregressi contatti, svolti mediante l’ausilio dell’agente. Il diritto alla provvigione, poi, non è escluso dal fatto che la vendita sia stata conclusa dopo la scadenza dell’incarico.

note

 [1] Trib. Caltanissetta, sent. 08.01.2014

Autore immagine: 123rf.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

2 Commenti

  1. A mia madre di 90 anni hanno chiesto la provvigione di 6000 euro senza mai aver conosciuto il compratore, ma le hanno fatto sottoscrivere l’accettazione della proposta di acquisto, che poi abbiamo scoperto che aveva valore di preliminare, le hanno fatto un decreto ingiuntivo immediatamente eseguibilel, noi abbiamo fatto un esposto denuncia per truffa, ma sembra che il 19 marzo vengano lo stesso a portarci via li mobili della sala…se un magistrato non identificherà il reato. e sospenderà il procedimento della magistratura civile. Non lamentiamoci poi se in Italia gli investitori fuggono a gambe levate ed i cittadini si sentono abbandonati al malaffare.

    1. L’enorme numero di consulenze che riceviamo ogni giorno ci ha obbligato ad attivare uno speciale servizio di richiesta, tramite “ticket”, onde poter dare un riscontro a tutti, professionale ed in tempi certi.

      Per acquistare il “ticket” online è necessario collegarsi al portale https://www.laleggepertutti.it. Sul menu di sinistra troverà, sotto la voce rossa “servizi”, l’opzione “Richiedi consulenza”.
      Lo stesso risultato si può raggiungere cliccando sulla scritta, posta sopra ogni articolo, “Richiedi consulenza su questo argomento”.

      A quel punto, il sistema La guiderà nel pagamento attraverso carta di credito, Paypal o Postepay.

      Si tratta di un’operazione molto semplice e dal modico prezzo (euro 29,00 iva compresa) che ci consente di rispondere alle svariate domande che ci arrivano da tutta Italia.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI