Diritto e Fisco | Articoli

Ipoteca di Equitalia: illegittima dopo 1 anno dalla cartella senza intimazione

18 Feb 2014


Ipoteca di Equitalia: illegittima dopo 1 anno dalla cartella senza intimazione

> Diritto e Fisco Pubblicato il 18 Feb 2014



Per il pignoramento e l’esecuzione forzata di Equitalia è necessaria, ad oltre un anno dalla cartella esattoriale, la previa intimazione al pagamento.

È illegittima l’ipoteca iscritta da Equitalia a oltre un anno dalla consegna della cartella se l’Agente per la riscossione non ha prima provveduto a notificare, al contribuente, un avviso di intimazione al pagamento. Quest’ultimo, infatti, è un atto preordinato e funzionale all’esecuzione.

Lo ha sancito la Commissione Tributaria di Firenze con una recente la sentenza [1].

Secondo i giudici tributari, se Equitalia intende procedere ad iscrizione ipotecaria a distanza di un anno dalla notifica del ruolo è tenuta a notificare previamente al contribuente un avviso contenente l’intimazione ad adempiere la somma riportata nel ruolo medesimo nel termine di cinque giorni: l’intimazione infatti rientra nel procedimento di espropriazione forzata esattoriale e quindi atto preordinato e strumentale alla espropriazione immobiliare.

L’ipoteca non può considerarsi – dice la Commissione toscana – una semplice misura cautelare rivolta solo alla tutela del credito e il concessionario per i tributi non può ostinarsi a considerarla tale. Al contrario l’ipoteca è ormai un metodo di “coercizione” che s’inserisce nel normale procedimento di espropriazione forzata esattoriale. E quindi necessita di tutte le garanzie.

note

[1] CTR Firenze, sent. n. 213/13.

Autore immagine: 123rf.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI