Lavoro e Concorsi | Articoli

I lavori più pagati, senza laurea e in smart working

2 Marzo 2021
I lavori più pagati, senza laurea e in smart working

Dall’analista di intelligence al detective. Una lista di mestieri con due vantaggi: non serve la laurea e possono essere svolti a distanza. 

Smart working, che passione. C’è chi l’ha scoperto durante la pandemia e si è trovato così bene da non essere più disposto a rinunciarci per niente al mondo. C’è, invece, anche chi sente la mancanza del lavoro, dei colleghi, dello stacco tra casa e ufficio o, semplicemente, non è riuscito a trovare nel proprio appartamento «la propria isola», magari per mancanza di una stanza dove rinchiudersi, stare tranquilli e avere un po’ di privacy e concentrazione.

Mettiamo però che rientriate nella prima categoria. O magari siete in cerca di lavoro e non disdegnate l’idea di stabilire il vostro quartier generale nella vostra abitazione. Se siete in cerca di idee, vi forniamo qui di seguito un elenco dei lavori più pagati, senza laurea e in smart working.

Ce ne sono molti, anche se è probabile che non ve ne venga in mente neanche uno. Il bello è che sono alla portata di tutti perché non richiedono il famoso e agognato «pezzo di carta», ovvero il diploma di laurea alla fine di un lungo percorso accademico. E lo stipendio, nella stragrande maggioranza dei casi, non è niente male.

Ci aiuta, in questa ricognizione, il sito Business Insider, che ha stilato la lista di queste professionalità attingendo alle statistiche del Bureau of Labor Statistics. Fanno riferimento agli Stati Uniti, ma troviamo sia comunque un buon sistema per darvi qualche spunto. Vediamo insieme quali sono questi lavori.

Stoccaggio merci, addetti alle vendite e analista di intelligence

Nella classifica di Business Insider, al primo posto per consistenza dello stipendio, c’è il gestore di trasporti, stoccaggio e distribuzione. Per svolgere questa mansione è sufficiente il diploma di scuola superiore. L’impiegato che svolge questo lavoro controlla tutte le fasi del trasporto e dello stoccaggio delle merci. È anche incaricato di supervisionare e gestirne la distribuzione.

Negli Stati Uniti, ci sono 132mila persone che svolgono questo tipo di lavoro. In media, la paga si aggira sui 103mila dollari all’anno, l’equivalente di 87mila euro, cioè, all’incirca, oltre settemila euro al mese.

Restando nel settore, ma scendendo più in basso nella classifica di Business Insider, anche i responsabili dei lavoratori nei trasporti e nel movimento materiali sono figure che guadagnano bene senza aver sostenuto un percorso accademico in precedenza. Supervisionano il lavoro dei dipendenti che trasportano le merci. La paga annuale si aggira sui 58mila dollari, cioè 49mila euro (quattromila mensili).

Al secondo posto, si piazza il coordinatore degli addetti alle vendite non al dettaglio. È responsabile del controllo dei dipendenti di imprese che commerciano all’ingrosso. Vengono usati sempre gli Usa come termine di paragone: qui se ne contano 249mila, con uno stipendio da 86mila dollari l’anno, pari a 72mila euro (seimila circa mensili).

Anche il rappresentante di vendita è un lavoro richiesto e ben pagato, sebbene si trovi in posizione più bassa in classifica, non essendo un incarico direttivo. Sono un milione e trecentomila, in America, e guadagnano 71mila dollari l’anno, ossia 59mila euro (quasi cinquemila mensili).

Un lavoro di coordinamento e ben pagato è quello del responsabile dei dipendenti dell’ufficio (anche questo un bel po’ più in basso nella classifica, precisamente alla dodicesima posizione). Si tratta di monitorare l’attività degli impiegati e di far loro da tutor. Alla fine dell’anno, arrivano a mettere in tasca 60mila dollari, ossia 50mila euro (4.100 mensili).

Sul gradino più basso del podio, c’è l’analista di intelligence, altro lavoro che si può svolgere tranquillamente da casa, anche perché si tratta di stare davanti al computer a svolgere attività di ricerca, setacciando la Rete per reperire eventuali minacce alla sicurezza informatica. Business Insider dice che sono 105mila gli americani che fanno questo mestiere e, alla fine dell’anno, mettono in tasca qualcosa come 86mila dollari, ossia 72mila euro, stipendio paragonabile quindi a quello di un coordinatore degli addetti alle vendite non al dettaglio.

Settore immobiliare

Una parte della classifica cui ci stiamo ispirando per darvi dei consigli menziona le professionalità che riguardano il settore immobiliare. Per esempio, gli agenti immobiliari, che negli Stati Uniti sono circa 42mila, riescono a guadagnare, in media, annualmente, 81mila dollari, pari a 68mila euro circa (più di cinquemila euro al mese).

Per restare sempre più o meno nel ramo, un altro buon impiego (è in settima posizione nella classifica) è quello di gestore di proprietà e immobili. In oltre duecentomila svolgono questa mansione, negli Stati Uniti, e il loro reddito annuale si aggira sui 70mila dollari che, tradotto in moneta nostrana, vuol dire 60mila euro (sui cinquemila mensili).

Poste e assicurazioni 

Nemmeno per andare a dirigere un ufficio postale serve un diploma di laurea triennale o magistrale. E c’è la possibilità di guadagnare una bella somma alla fine dell’anno. Questo, però, va precisato, è quanto avviene negli Stati Uniti, dove basta il diploma di scuola superiore per dirigere un ufficio postale per 78mila dollari l’anno e cioè 65mila euro in dodici mensilità (ciascuna da oltre cinquemila euro).

In Italia, è un po’ diverso. C’è stato un tempo in cui la laurea non era necessaria per ricoprire questo ruolo. Ora, invece, si arriva a coordinare un ufficio postale dopo anni di gavetta. In genere, si parte dalla mansione di sportellista per poi proseguire con la specializzazione da consulente, i premi di produzione e, infine, il gradino più alto, nella scalata per la carriera, è quello di direttore dell’ufficio postale. Ruolo di responsabilità per il quale la laurea è essenziale e la paga è inferiore rispetto a quella statunitense: oscilla dai 40mila ai 43mila euro annui (sui 3.500 mensili).

Per fare il perito assicurativo, invece, in Italia come negli Usa, basta il diploma di scuola superiore (anche se, da noi, la laurea è preferibile). Il lavoro consiste nell’investigare e quantificare i danni per i quali viene richiesto un indennizzo. Negli Stati Uniti, i periti assicurativi sono circa 280 mila e guadagnano intorno ai 69 mila dollari, cioè 58mila euro annui (4.800 al mese).

Assistenti amministrativi, detective, reclutatore, agenzie di intermediazione

Un lavoro d’ufficio, quello dell’assistente amministrativo, che, come tale, può essere svolto anche da casa. Consiste nel compilare documenti, archiviare pratiche, occuparsi di tutti gli adempimenti dell’azienda. Il loro reddito annuo, negli Usa, è pari a 62mila dollari, l’equivalente di 52mila euro (4.300 euro al mese) e sono più di mezzo milione.

Più affascinante e senza bisogno di essere laureati, il mestiere del detective: ce ne sono 35mila negli Usa e guadagnano intorno ai 57mila dollari annui, ovvero 48mila euro (quattromila mensili).

Anche quello del reclutatore di braccianti agricoli è un lavoro ben pagato in America. È all’undicesimo posto della «nostra» classifica. Selezionano la manodopera da impiegare nei campi per il lavoro agricolo. Sono pochissimi negli Stati Uniti: appena 160. Alla fine dell’anno, hanno intascato 62mila dollari, pari a 52mila euro (4.300 mensili).

Infine, ci sono gli impiegati nelle agenzie di intermediazione, che Business Insider piazza alla posizione numero 15 della classifica (l’ultima). Un diploma di scuola superiore, un buon apprendistato e si portano a casa 55mila dollari l’anno, ossia 46mila euro (3.800 mensili).



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube