Diritto e Fisco | Articoli

Piante, alberi e siepi: le distanze da rispettare

19 febbraio 2014 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 19 febbraio 2014



Tutto sulle distanze delle piante e rami, anche in presenza del muro divisorio.

La legge prevede delle distanze da osservare [1] per il mantenimento di alberi e siepi in prossimità del confine volte ad evitare sia l’invasione del fondo altrui con le radici sia che gli alberi tolgano luce e vista. Tali distanze non si applicano alle piante in vaso mobile e alle piante rampicanti.

Le distanze non si devono osservare se sul confine esiste un muro divisorio, proprio o comune, purché le piante siano tenute ad altezza pari od inferiore alla sommità del muro stesso [2].

Precisazioni:

1) Il proprietario del fondo sul quale si protendono i rami dell’albero del vicino, ha il potere di costringere il confinante a tagliarli in qualunque tempo, senza che questi possa addurre di aver usucapito il diritto di far protendere i rami solo perché tale situazione è stata tollerata per anni [3].

2) La vicina non è tenuta ad estirpare la siepe di alloro se sul confine dei fondi risulta eretto un muro divisorio e l’altezza delle piante non supera quella del muro stesso [4].

Applicazione delle distanze legali

Le distanze legali si applicano solo in mancanza di regolamenti o usi locali. Le distanze rispetto alle piantagioni sono derogabili, salvo che ciò sia vietato dai regolamenti locali o dalle norme di settore. La deroga deve avere la forma scritta a pena di nullità.

Le distanze legali non devono osservarsi se sul confine esiste un muro divisorio e le piante non eccedano in altezza la sommità del muro.

Come si misurano le distanze tra gli alberi e il confine

La distanza si misura a partire dal punto della semina o dalla base esterna dell’albero piantato fino alla linea di confine. In caso di albero adulto la distanza si dovrà necessariamente misurare dal centro del tronco.

Come si misurano le distanze tra la siepe e il muro comune

La distanza legale di una siepe dal muro comune si calcola dalla facciata del muro rivolta verso la siepe e non rispetto alla linea mediana del muro comune [5].

note

[1] Art. 892 cod. civ. e ss.

[2] Art. 892 comma 4 cod. civ.

[3] Cass. sent. n. 14632 del 24.08.2012.

[4] Cass. sent. n. 93 del 4.01.2013.

[5] Cass. sent. n. 10041/10.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

2 Commenti

  1. le radici di pino del confinante mi hanno alzato il pavimento di casa, come mi devo comportare?

    1. L’enorme numero di consulenze che riceviamo ogni giorno ci ha obbligato ad attivare uno speciale servizio di richiesta, tramite “ticket”, onde poter dare un riscontro a tutti, professionale ed in tempi certi.

      Per acquistare il “ticket” online è necessario collegarsi al portale https://www.laleggepertutti.it. Sul menu di sinistra troverà, sotto la voce rossa “servizi”, l’opzione “Richiedi consulenza”.
      Lo stesso risultato si può raggiungere cliccando sulla scritta, posta sopra ogni articolo, “Richiedi consulenza su questo argomento”.

      A quel punto, il sistema La guiderà nel pagamento attraverso carta di credito, Paypal o Postepay.

      Si tratta di un’operazione molto semplice e dal modico prezzo (euro 29,00 iva compresa) che ci consente di rispondere alle svariate domande che ci arrivano da tutta Italia.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI