Diritto e Fisco | Articoli

A che distanza dal marciapiedi si può parcheggiare?

3 Marzo 2021
A che distanza dal marciapiedi si può parcheggiare?

Multa per auto parcheggiata male, troppo lontana dal marciapiedi.

Probabilmente, anche tu ti sarai chiesto se, nel parcheggiare accanto al marciapiedi, esiste una distanza massima da rispettare tra l’auto e il bordo della strada. Che succede all’automobilista che lascia il veicolo troppo spostato verso il centro della carreggiata? 

Non tutti sono in grado di parcheggiare a filo con il marciapiedi; non tutti sono capaci di fare una manovra “da manuale”, specie quando lo spazio da occupare è risicato e la marcia indietro per entrarvi non è agevole. Di qui il dubbio sulla legittimità di un’eventuale multa.

A che distanza dal marciapiedi si può parcheggiare? Esiste una norma che, seppur genericamente, chiarisca quale debba essere lo spazio intercorrente tra il veicolo e il bordo laterale della strada?

Di tanto si è occupata incidentalmente una pronuncia del giudice di Pace di Alessandria [1], ma la questione trova anche spazio all’interno del Codice della strada. Cerchiamo allora di fare il punto della situazione.

Come si parcheggia

Tutte le volte in cui, sulla strada, sono disegnate le strisce (siano esse blu, bianche o gialle) è necessario rispettare il disegno fatto dal Comune. Per cui non è possibile parcheggiare a cavallo tra le strisce di due parcheggi differenti o fuori dalle stesse.

Se non ci sono le strisce bisogna rispettare quanto indicato dall’articolo 157 del Codice della strada. Questa norma consente il parcheggio a margine del marciapiedi ma entro determinati limiti:

  • bisogna rispettare il senso di marcia. Pertanto, in una strada a doppio senso di circolazione non si può parcheggiare sul lato opposto, a meno che non si faccia prima inversione ad “U”, immettendosi nel corretto senso di marcia;
  • bisogna parcheggiare in senso perpendicolare al lato della strada: sono quindi vietati i parcheggi a spina di pesce, salvo diversa indicazione della segnaletica orizzontale (ossia in presenza delle apposite strisce sull’asfalto);
  • non si può parcheggiare alla fine del marciapiedi, in prossimità di una curva o di una galleria;
  • non si può parcheggiare lasciando il motore acceso, anche se il conducente si trova all’interno dell’abitacolo

Distanza dell’auto dal marciapiedi

Vediamo ora a che distanza dal marciapiedi si può parcheggiare. L’articolo 157 del Codice della strada sancisce che, in caso di fermata o di sosta, il veicolo deve essere collocato il più vicino possibile al margine destro della carreggiata.

La norma è generica ma non tanto quanto potrebbe sembrare a prima vista. Essa di certo non specifica, in termini numerici, una distanza massima tra l’auto e il marciapiedi, lasciando alla discrezionalità dei vigili la valutazione circa la congruità di essa. Tale valutazione andrà fatta soprattutto in base alle dimensioni della strada e dell’area residua destinata al transito delle macchine. Così, più è stretta la carreggiata, minore sarà lo spazio che si può lasciare tra il veicolo e il marciapiedi.

Scopo di tale norma è evitare che possano frapporsi improvvisi ostacoli alle auto che passano di lì. Quindi, se una macchina sporge di poco rispetto alla linea delle altre, non costituendo però un pericolo per la circolazione, allora la condotta del conducente non può considerarsi illecita e non potrà essere elevata alcuna multa. 

Il citato articolo 157 del Codice della strada stabilisce poi che «Qualora non esista marciapiede rialzato, deve essere lasciato uno spazio sufficiente per il transito dei pedoni, comunque non inferiore ad un metro».

Come contestare la multa se l’auto è parcheggiata male?

Nella sentenza citata in apertura, il giudice di pace – in conformità con altra giurisprudenza – ricorda che «la multa per divieto di sosta o per parcheggio fatto male è illegittima se il verbale è generico e non indica il numero civico ed il punto della carreggiata ove sarebbe avvenuta l’infrazione». Quindi, se nel verbale è solamente riportato che «il conducente del veicolo effettuava sosta o fermata collocando il veicolo distante dal margine della carreggiata», la multa può essere impugnata dal giudice e annullata. 


note

[1] Giudice di Pace di Alessandria sent. del 7.01.2021.

Autore immagine: depositphotos.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube