Diritto e Fisco | Articoli

Stufo di fare la fila alle poste: ecco come pagare le bollette luce e gas

20 febbraio 2014


Stufo di fare la fila alle poste: ecco come pagare le bollette luce e gas

> Diritto e Fisco Pubblicato il 20 febbraio 2014



Dall’e-banking tramite bonifico online, alla domiciliazione, dalla carta di credito alla ricevitoria o tabaccheria: ecco tutti i modi per pagare le bollette senza andare in Poste.

Sei stufo di fare la fila alle poste e, per di più, dopo più di un’ora di attesa, dover anche sborsare 1,30 euro di commissioni sui bollettini? Questo non è l’unico modo per pagare le bollette. Ci sono numerose alternative.

La via certamente più comoda è quella della domiciliazione diretta sul proprio conto corrente. Si tratta di una modalità non gratuita da chi teme sorprese in fattura. Così, se per esempio con le bollette della luce si è più inclini alla domiciliazione, lo si è molto meno con quelle del telefono, spesso caratterizzate da costi a sorpresa o servizi non richiesti. In tali casi, si preferisce dunque poter controllare la richiesta di pagamento prima di effettuare il versamento.

Chi, dunque, vuol tenere sotto controllo la spesa, allora meglio rivolgersi ai pagamenti on line. Un modo pratico è certamente il bonifico online con il servizio di e-banking che, però, non tutti i correntisti hanno a disposizione.

Se la vostra banca non applica costi o commissioni quando effettuate tale tipo di operazione on line, avrete un notevole abbassamento di costi e di perdita di tempo. Attenti però: se disponete di un conto online dovete sempre stare attenti alle trappole dei phisher.

Sui siti dei singoli fornitori di acqua, luce e gas si può pagare quasi sempre con carta di credito: in alcuni casi è gratis, come per Enel, ma in altri la commissione arriva anche a 1,55 euro.

Più economico, allora, il sito www.bollettino.poste.it, che applica 1 euro. Altrimenti, si può pagare anche in bar, tabaccherie e supermercati.

La Coop ha molti punti abilitati, dove normalmente è richiesta una commissione di 1 euro alla cassa.

Le ricevitorie Lottomatica richiedono 1,55 euro per i pagamenti cash e 2 euro con la carta.

Con Sisal è sempre 2 euro, sia on line, sia al punto vendita. Da poco è partito il portale www.sisalpay.it da cui si possono gestire utenze diverse, registrandosi con un’unica password.

note

Autore immagine: 123rf.com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI