Questo sito contribuisce alla audience di
Diritto e Fisco | Articoli

Devo pagare l’assegno di mantenimento se la mia ex si sposa?

20 Marzo 2021
Devo pagare l’assegno di mantenimento se la mia ex si sposa?

Sono divorziato. Devo continuare a pagare l’assegno di mantenimento se la mia ex moglie si è risposata senza nemmeno avvisarmi?

Recentemente il Tribunale di La Spezia (sentenza del 20 giugno 2018) ha ribadito che, a seguito delle nuove nozze dell’ex coniuge che fruisce dell’assegno divorzile, cessa automaticamente l’obbligo di corrispondere l’assegno.

L’obbligo di pagare l’assegno divorzile, per la precisione, cessa a partire dalla data di celebrazione del nuovo matrimonio come, d’altra parte, stabilisce la legge stessa (l’articolo 5, comma 10, della legge n. 898 del 1970).

La sentenza citata ha aggiunto che le somme incassate dall’ex coniuge dopo la data delle nuove nozze devono essere restituite (se richieste) perché costituiscono un indebito oggettivo ai sensi dell’articolo 2033 del Codice civile.

Alle stesse conclusioni era arrivato anche il tribunale di Bari con sentenza del 2 marzo 2011.

In sostanza, lei poteva cessare di pagare l’assegno divorzile fin dalla data delle nuove nozze della sua ex moglie (se l’avesse saputo) e, a maggior ragione, può cessare adesso e da subito di continuare a versarlo. Una volta che avrà cessato di corrispondere l’assegno, non ci sarà per lei alcuna conseguenza.

Possiamo ipotizzare soltanto, per assurdo, che la sua ex moglie possa rivolgersi ad un giudice per chiedere che lei riprenda a pagarle l’assegno, ma il giudice non potrà che respingere l’eventuale richiesta della sua ex moglie perché, ripeto, l’obbligo di pagare l’assegno divorzile cessa automaticamente con le nuove nozze dell’ex coniuge che ne fruiva.

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Angelo Forte



Sostieni laleggepertutti.it

Non dare per scontata la nostra esistenza. Se puoi accedere gratuitamente a queste informazioni è perché ci sono uomini, non macchine, che lavorano per te ogni giorno. Le recenti crisi hanno tuttavia affossato l’editoria online. Anche noi, con grossi sacrifici, portiamo avanti questo progetto per garantire a tutti un’informazione giuridica indipendente e trasparente. Ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di andare avanti e non chiudere come stanno facendo già numerosi siti. Se ci troverai domani online sarà anche merito tuo.Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube