HOME Articoli

Lo sai che? Se il giudice deposita tardi la sentenza: per la Cassazione scatta la sanzione

Lo sai che? Pubblicato il 25 febbraio 2014

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 25 febbraio 2014

Responsabilità attenuata per il magistrato lento nel depositare le sentenze: necessario che la condotta sia reiterata e grave.

 

Scatta la sanzione disciplinare per il giudice che, venendo meno ai propri doveri di diligenza e di laboriosità, ha ritardato in modo reiterato, grave e ingiustificato, il compimento di atti relativi all’esercizio delle proprie funzioni di giudice ossia abbia depositato tardi più di una sentenza.

A bacchettare i magistrati-lumaca è una sentenza di ieri delle Sezioni Unite della Cassazione [1].

Secondo la Suprema Corte, il magistrato può essere condannato a causa di reiterati ritardi nel deposito delle sentenze (nel caso deciso dalla Corte la sanzione è stata la perdita di anzianità di un anno). In pratica, la condotta colpevole si deve essere ripetuta in più occasioni. Non basta quindi il ritardo su una singola sentenza a far scattare la responsabilità.

Inoltre è necessario che il ritardo nell’emissione della sentenza sia considerevole e non si tratti solo di pochi giorni.

note

[1] Cass. sent. n. 4323/14 del 24.02.2014.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI