Calcola quando ti vaccineranno

13 Marzo 2021 | Autore:
Calcola quando ti vaccineranno

Un algoritmo su Internet è in grado di dare una data approssimativa per la vaccinazione in base a pochi dati da inserire. Ecco i risultati.

Nel bel mezzo delle polemiche sui ritardi nella distribuzione dei vaccini, spunta sul web un calcolatore grazie al quale puoi sapere quando ti vaccineranno. Un algoritmo che non ti dirà il giorno e l’ora in cui devi andare a ricevere il siero ma che promette di approssimarsi molto alla data. Come fa a saperlo?

Ci sono dei parametri da inserire. Il primo: la Regione in cui hai la residenza o il domicilio. Si clicca sul menù a tendina e si sceglie, appunto, la Regione di appartenenza.

Secondo parametro: il calcolatore propone una serie di gruppi e devi segnalare se appartieni ad uno di quelli elencati oppure a nessuno. In particolare, ti si chiede se rientri tra:

  • sanitari;
  • Rsa (residenze socio-assistenziali);
  • personale scolastico o universitario;
  • forze armate;
  • penitenziari;
  • luoghi di comunità civili o religiosi;
  • altri servizi essenziali;
  • nessuno dei precedenti.

In quest’ultimo caso non dovrai specificare se si fai parte di un determinato gruppo, quale professione svolgi o se sei disoccupato. Basterà scegliere una delle opzioni elencate.

Richiesta successiva: bisogna indicare l’età. Infine, se «hai altre patologie che aumentano il rischio clinico se infettato da SARS-CoV2». Qui, le possibilità di scelta sono tre.

La prima: sei estremamente vulnerabile, ovvero hai una di queste patologie:

  • malattie respiratorie;
  • malattie cardiocircolatorie;
  • condizioni neurologiche e disabilità;
  • diabete oppure altre endocrinopatie severe;
  • fibrosi cistica;
  • insufficienza renale oppure patologia renale;
  • malattie autoimmuni – immunodeficienze primitive;
  • malattia epatica;
  • malattie cerebrovascolari;
  • patologia oncologica ed emoglobinopatie;
  • sindrome di Down;
  • trapianto di organo solido;
  • grave obesità.

La seconda possibilità: sei vulnerabile, cioè hai un indice di rischio minore ma soffri di una di queste patologie:

  • malattie respiratorie;
  • malattie cardiocircolatorie;
  • condizioni neurologiche e disabilità;
  • diabete oppure altre endocrinopatie;
  • HIV;
  • insufficienza renale oppure patologia renale;
  • ipertensione arteriosa;
  • malattie autoimmuni oppure immunodeficienze primitive;
  • malattia epatica;
  • malattie cerebrovascolari;
  • patologia oncologica.

Infine, la terza possibilità è che tu non abbia alcuna delle patologie che aumentano il rischio clinico in caso di contagio.

Il calcolatore, a questo punto, ti informa che i dati non saranno salvati, a tutela della tua privacy (anche se non avrai, comunque, inserito nome, cognome, indirizzo, ecc.) e ti invita a calcolare la coda che hai davanti a te, cioè quando ti vaccineranno.

Chi, ad esempio, abita in Lombardia, ha 55 anni, non fa parte di uno dei gruppi elencati ma è «estremamente vulnerabile» in caso di contagio, ha in questo momento davanti a sé 9.349.935 di persone, quindi dovrebbe essere vaccinato nel mese di maggio. Il calcolatore mostra anche, categoria per categoria, quanti cittadini ti precedono. Nella prova che abbiamo fatto, ad esempio, ci sono 1.404.000 sanitari, 570.000 persone delle Rsa, quasi 1.300.000 in attesa tra personale scolastico e universitario, e così via. Ma fa anche vedere chi c’è in coda dietro di te. Così, si può vedere che gli ultimi a ricevere il vaccino saranno i quasi 5 milioni di ragazzi tra 16 e 24 anni senza rischi specifici. Il loro turno è previsto tra agosto e settembre 2021.

Ecco la previsione completa:

  • Sanitari (1.404.000 persone): Gennaio 2021 – Febbraio 2021
  • Rsa (570.000 persone): Gennaio 2021 – Aprile 2021
  • Personale scolastico e universitario (1.285.000 persone): Gennaio 2021 – Aprile 2021
  • Forze armate (552.000 persone): Gennaio 2021 – Aprile 2021
  • Penitenziari (98.000 persone): Gennaio 2021 – Aprile 2021
  • Luoghi di comunità (civili, religiosi) (200.000 persone): Gennaio 2021 – Aprile 2021
  • Altri servizi essenziali (2.167.000 persone): Gennaio 2021 – Aprile 2021
  • Over 80 (4.442.000 persone): Febbraio 2021 – Maggio 2021
  • Estremamente vulnerabili (indipendente da età) (2.084.000 persone): Marzo 2021 – Maggio 2021
  • 75-79 anni (2.644.000 persone): Marzo 2021 – Maggio 2021
  • 70-74 anni (3.324.000 persone): Marzo 2021 – Giugno 2021
  • Vulnerabili 66-69 (1.265.000 persone): Marzo 2021 – Maggio 2021
  • 66-69 senza rischi specifici (1.677.000 persone): Marzo 2021 – Maggio 2021
  • 60-65 senza rischi specifici (2.050.000 persone): Marzo 2021 – Giugno 2021
  • Vulnerabili under 65 (4.550.000 persone): Maggio 2021 – Giugno 2021
  • 55-59 anni senza rischi specifici (2.097.000 persone): Giugno 2021 – Luglio 2021
  • 45-54 anni senza rischi specifici (4.906.000 persone): Giugno 2021 – Luglio 2021
  • 35-44 anni senza rischi specifici (5.273.000 persone): Giugno 2021 – Agosto 2021
  • 25-34 anni senza rischi specifici (5.445.000 persone): Luglio 2021 – Agosto 2021
  • 16-24 anni senza rischi specifici (4.910.000 persone): Agosto 2021 – Settembre 2021

La pagina precisa, comunque, che «le tempistiche qui mostrate sono indicative e derivate da una stima previsionale in base ai dati attualmente disponibili sui vaccini somministrati, al piano vaccinale italiano, alla numerosità delle categorie e alle altre indicazioni del Ministero della Salute».

Il calcolatore si trova alla pagina tg24.sky.it/salute-e-benessere/vaccino-covid-quando. Il modulo è stato creato in collaborazione con Quorum/Youtrend.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube