Cronaca | News

Quando terminerà la scuola quest’anno

18 Marzo 2021
Quando terminerà la scuola quest’anno

L’anno scolastico canonico terminerà a fine giugno, ma si sta vagliando la possibilità di tenere comunque gli istituti aperti.

Attività formative a scuola da tenere in estate. È l’idea alla quale sta lavorando il Governo Draghi e, in particolare, il suo ministro della Pubblica istruzione Patrizio Bianchi.

Il piano scuole non è ancora pronto e non lo sarà sicuramente prima di Pasqua. L’illustrazione dell’elaborato del ministero avverrà dopo le festività.

Il piano dovrà dettare la linea per i prossimi mesi, da qui al nuovo anno scolastico. Ma un progetto di massima sul quale concentrarsi c’è ed è quello di offrire l’opportunità di un pacchetto di attività scolastiche fino almeno a fine luglio, forse anche ad agosto.

Dal momento che si tratta ancora solamente di un’ipotesi, i dettagli non sono stati resi noti. Ma, nelle intenzioni di chi sta provvedendo alla stesura del piano estate, si tratterebbe di coinvolgere gli alunni di tutte le età: elementari, medie, licei e istituti tecnici.

La pagella arriverà come sempre a metà giugno e sancirà ufficialmente la fine dell’anno scolastico, ma i ragazzi che lo desiderino, potranno continuare ad andare a scuola anche oltre, perché l’istituto garantirà attività formative di laboratorio e di socializzazione. Non è ancora chiaro in cosa consisteranno; molto dipenderà anche dalle capacità organizzative dei singoli istituti e dalle risorse che potranno mettere in campo. Ognuno deciderà in autonomia come organizzare questa finestra di tempo tra giugno e settembre.

Si parla di formazione a tutti i livelli, sia essa concepita sotto forma di visite di istruzioni, gite, attività ludiche, artistiche (pittura, teatro, fotografia), digitali, sportive. Le attività, quindi, si potranno svolgere sia all’interno sia all’esterno della scuola, ma sarà sempre la scuola a curarne l’organizzazione e la gestione.

La frequenza sarà volontaria da parte degli studenti, ma anche degli insegnanti (che saranno comunque retribuiti a parte). Nessun obbligo e nessun giudizio.

Laddove non si raggiunga un numero adeguato di docenti per garantire lo svolgimento dei laboratori, si potrà valutare il coinvolgimento delle associazioni di volontariato. Una modalità di lavoro, peraltro, già rodata dove sono stati attivati i patti di comunità, ossia gli accordi siglati tra istituzioni scolastiche, enti locali e terzo settore, finalizzati al contrasto della povertà educativa e dell’abbandono scolastico.

Difficile che i laboratori possano essere organizzati per classi. È più probabile che si lavori con singoli gruppi di studenti, anche perché, vista la volontarietà della partecipazione, non è assicurato che intere classi si ritrovino a prendere parte ai laboratori. Inoltre, si vorrebbe anche fare in modo di coinvolgere gli studenti più grandi nel lavoro con i più piccoli.

L’obiettivo è quello di creare una continuità nella vita dei ragazzi e rafforzare le loro competenze in campi diversi, con modalità lontane dalla lezione frontale.

Oltre ai laboratori, saranno comunque disponibili i corsi di recupero per i rimandati e chi ha gravi insufficienze in alcune materie. I corsi si terranno nei mesi di giugno, prima degli esami, e a settembre, prima della ripresa dell’anno scolastico.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube