Cronaca | News

Covid: dove ci si può vaccinare in farmacia

18 Marzo 2021
Covid: dove ci si può vaccinare in farmacia

La sperimentazione sta per partire per moltiplicare la rete dei punti di somministrazione.

Farmacie in prima linea nella lotta al Coronavirus. A brevissimo, la campagna vaccinale si estenderà anche ai punti vendita di medicinali. La Regione Liguria sarà la prima a cominciare.

Partirà infatti il 29 marzo la sperimentazione della campagna di vaccinazioni anti-Covid nelle farmacie liguri. Lo ha annunciato il governatore Giovanni Toti. «Saranno cinquanta i punti di vaccinazione disponibili. Ci si potrà prenotare attraverso gli sportelli Cup», ha reso noto il presidente della Liguria.

Sono già più di cinquemila i farmacisti formati per eseguire le vaccinazioni. Per la precisione, 5.174, come spiega Marco Cossolo, numero uno di Federfarma, all’agenzia di informazione e stampa Adnkronos.

«C’è l’intenzione, come ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza alle Commissioni riunite di Camera e Senato, di arrivare a migliorare una norma della legge di Bilancio, per permettere di vaccinare in farmacia – ha dichiarato Cossolo -. Verrà fatto vaccinare anche il farmacista. Noi abbiamo dato la nostra disponibilità».

Oltre al team di farmacisti, preparati per eseguire le inoculazioni del siero anti-Covid, dovrà comunque essere presente un medico. «Adesso dobbiamo vedere come si articolerà la norma – ha proseguito Cossolo -. Siamo a disposizione per portare anche nel campo della vaccinazione l’esperienza positiva cha abbiamo portato nel campo dei tamponi. Attendiamo la norma, per leggerla, nel frattempo stiamo preparando un protocollo di sicurezza, sulla falsariga di ciò che abbiamo fatto con i tamponi».

In altri Stati europei (e non solo), la vaccinazione anti-Covid in farmacia è già la prassi. Basti pensare alla Francia, che ha ripreso, anche in farmacia, istantaneamente le somministrazioni di AstraZeneca, subito dopo il via libera arrivato il giornata dall’Agenzia europea per i medicinali (Ema) sulla sicurezza e l’efficacia del vaccino della multinazionale svedese.

Nell’estensione della campagna vaccinale alle farmacie, per fare in modo che diventino punti di somministrazione, dovranno essere necessariamente coinvolte le Regioni e la struttura commissariale per l’emergenza Covid.

La strategia potrebbe dare grande impulso a quello che il presidente del Consiglio Mario Draghi ha definito un imperativo categorico: «La priorità del Governo rimane quella di realizzare il maggior numero di vaccinazioni nel più breve tempo possibile», ha detto il premier, dopo aver appreso dell’ok dell’Ema al siero AstraZeneca. Notizia che il Governo ha accolto con soddisfazione, annunciando che le iniezioni con il preparato del gigante svedese ripartiranno da domani.

A questo scopo, diventa fondamentale l’ampliamento della rete vaccinale, ossia aumentare i luoghi in cui si può ricevere la propria dose di farmaco. Il ministero della Difesa, attraverso l’esercito, sta lavorando all’ampliamento dei Drive Through, postazioni drive-in dove, finora, era possibile eseguire solo tampone molecolare o test rapido.

Pochi giorni fa, è stato inaugurato l’hub milanese dove vaccinarsi in venti minuti dalla propria auto (per approfondire leggi qui: Vaccino Covid in macchina: come funziona). Oppure i protocolli, in corso di stesura in diverse regioni tra cui la Lombardia, per avviare la campagna vaccinale anche nelle aziende (per approfondire leggi qui: Covid: dove ci si può vaccinare in azienda) o dal dentista (per approfondire leggi qui: Covid: vaccino anche dal dentista). Tutti tentativi di espandere al massimo il numero delle postazioni vaccinali.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. PER SENTITO DIRE CHE I VACCINI LI FANNO ANCHE NEI LOCALI SPORTIVI,DI CUI SVARIATI SI LAMENTANO, SIA PER DISTUBI CHE ACCUSANO,SIA PE I LOCALI “NON CONSONI” AL DELICATO CASO.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube