Diritto e Fisco | Articoli

9 cose che puoi fare con internet per evitare file allo sportello

4 marzo 2014


9 cose che puoi fare con internet per evitare file allo sportello

> Diritto e Fisco Pubblicato il 4 marzo 2014



Tra i nuovi servizi online con la pubblica amministrazione, denunce, lettere e raccomandate, pagamenti di multe e imposte, certificati anagrafici e catastali, fascicolo previdenziale, estratto conto integrato, domanda di disoccupazione e assegni per il nucleo familiare.

Il futuro dei servizi si fa su internet. Il web ha messo fine alle lunghe e interminabili code agli sportelli. Che si tratti di una denuncia di furto, del rinnovo del passaporto, della richiesta di un certificato di residenza o di uno stato di famiglia, o più semplicemente dell’invio di una lettera con posta prioritaria, oggi è possibile fare tutto comodamente da casa, dal proprio computer, oppure in mobilità dal tablet o smarthpone.

Basti pensare che oggi il 54,8% della popolazione italiana dai sei anni in su utilizza internet (nel resto dell’Europa la media sale al 70%). Per quanto, invece, riguarda la banda larga, solo il 55% delle famiglie italiane ne dispone contro il 73% della Unione Europea.

Ecco dunque una rassegna delle principali attività che oggi si possono fare comodamente dal web.

1. Denunce

Carabinieri e polizia consentono ormai di svolgere dal web tutte le attività preparatorie per presentare una querela.

Per esempio, sul sito dei Carabinieri è possibile avviare l’iter per sporgere una denuncia di furto o smarrimento a opera di ignoti. Dopo aver fatto ciò, il cittadino potrà presentarsi, in un secondo momento, alla stazione di riferimento, accedendo così a una corsia preferenziale e risparmiando tempo prezioso. Al momento, però, ciò è possibile solo per denuncia di furto o smarrimento per un’arma, un documento, una targa, un veicolo o un assegno o una cambiale.

Stesso discorso vale per la polizia (che, attraverso il proprio sito, consente anche di richiedere o rinnovare il passaporto) e, infine, per la polizia postale per quanto riguarda i crimini informatici (leggi l’articolo “Truffe su internet e crimini informatici: ora la denuncia si fa sul web”).

2. Lettere e raccomandate

Con i servizi telematici di Poste Italiane è possibile inviare, comodamente dal pc, raccomandate, telegrammi e lettere ordinarie. Così, i clienti possono spedire, comodamente dal proprio computer, in qualsiasi momento della giornata, una raccomandata o una lettera per via posta prioritaria.

Poste Italiane provvederà poi alla stampa, all’imbustamento e alla consegna al destinatario.

Con il servizio “Dove Quando”, presente sul sito di Poste Italiane,  è anche possibile monitorare lo stato della spedizione, oltre a poter utilizzare una rubrica online per memorizzare gli indirizzi e inviare con una sola operazione lo stesso documento a più destinatari.

3. Pagamenti di multe e imposte

In alcuni comuni le pubbliche amministrazioni consentono di pagare le multe via web, senza doversi recare al comando dei vigili o alla posta con il consueto bollettino prestampato. Stessa cosa dicasi per il pagamento delle imposte comunali come la Tares.

4. Certificati anagrafici

Grazie all’e-Government sempre più enti locali consentono di ottenere, via web, una serie di certificati, come quelli anagrafici o di residenza.

Sui portali dei comuni è possibile accedere all’Anagrafe online.

Tutti questi servizi, prevedono l’accreditamento al sito. Il cittadino si registra e ottiene un Pin, che gli viene rilasciato o tramite sportello, oppure inviando la richiesta via fax, allegando una copia della carta d’identità.

Ancora, da Roma a Milano, è possibile accedere anche ai servizi scolastici, per esempio per pagare le rette scolastiche dei nidi, per iscriversi alle scuole d’infanzia, o per trovare le scuole più vicine alla propria residenza.

5. Agenzia delle Entrate

Accedendo al portale dell’Agenzia delle Entrate è possibile ottenere il calcolo del bollo (auto e moto) e il controllo dei relativi pagamenti, la richiesta del duplicato della tessera sanitaria, nonché la verifica del codice fiscale e della partita Iva.

6. Calcolo delle rate

Il servizio, presente sul sito dell’Agenzia delle Entrate, consente di calcolare gli importi delle rate e degli interessi dovuti in seguito ai controlli automatici e ai controlli formali delle dichiarazioni.

7. Visure catastali

Grazie al web è divenuto semplice procurarsi i dati catastali di terreni e fabbricati grazie al servizio offerto gratuitamente dall’Agenzia delle Entrate attraverso il proprio sito internet. Per sapere come fare leggi l’articolo “Come fare le visure catastali gratis da casa”.

È anche possibile effettuare la consultazione delle rendite catastali. Per conoscere i dati sulla rendita o avere informazioni sugli immobili censiti al Catasto fabbricati è sufficiente indicare il proprio codice fiscale, gli identificativi catastali e la provincia di ubicazione dell’immobile.

È anche possibile effettuare la correzione dei dati catastali.

8. Servizi dell’Inps

L’Istituto nazionale di Previdenza sociale consente di ottenere circa 400 “prodotti” virtuali tramite il proprio sito internet. In questo caso è necessario richiedere un Pin. La richiesta di Pin può essere effettuata direttamente online, compilando un apposito form, oppure presso gli sportelli delle sedi Inps.

a) richiesta online

In tal caso, dopo una procedura di verifica dei dati inseriti, si riceverà via e-mail o sms i primo otto caratteri del Pin, mentre i restanti otto saranno spediti all’indirizzo di residenza indicato all’atto della registrazione. Quando si hanno a disposizione i 16 caratteri del Pin è poi necessario attivarlo.

Bisognerà quindi sottoscrivere il relativo modulo di richiesta “Converti Pin” e inviarlo all’Inps insieme a una copia digitale del documento di riconoscimento.

b) richiesta allo sportello

Recandosi presso uno degli sportelli Inps, invece, dopo aver compilato il modulo di richiesta si riceve immediatamente una busta chiusa contenente il Pin già attivo. Una volta ottenuto il Pin è possibile accedere ai diversi servizi online, sia informativi sia dispositivi.

Tra i servizi offerti dall’Inps uno dei più importanti è sicuramente il Fascicolo previdenziale del cittadino che contiene tutte le informazioni relative ai contributi Inps versati durante la vita lavorativa.

In pratica, con l’estratto conto integrato, il lavoratore può scoprire se il proprio datore di lavoro ha versato tutti i contributi dovuti per legge (leggi l’articolo: “Controlla se il tuo datore di lavoro ha versato i contributi”).

È inoltre possibile ottenere il calcolatore della pensione, che consente di verificare, in anticipo, sulla base dei contributi già versati, quale sarà l’importo della propria pensione.

Il cittadino potrà anche presentare la domanda per il contributo asilo e voucher baby sitting.

9. Domanda di disoccupazione e assegni per il nucleo familiare

Un posto particolare, all’interno dei servizi online dell’Inps, merita la presentazione della domanda di disoccupazione e delle domande di assegno al nucleo familiare per i lavoratori domestici.

note

Autore immagine: 123rf.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. Siamo in Italia (se quaggiù lo siamo veramente)….per avere via mail un certificato anagrafico dal Comune di Cosenza, bisogna ATTENDERE 20 GIORNI (dico, venti!), e pagare 40 euro. Bel Servizio all’italiana, vero?!

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI