Acquisto prima casa: più tempo per le agevolazioni

22 Marzo 2021 | Autore:
Acquisto prima casa: più tempo per le agevolazioni

La normativa anti-Covid prolunga la sospensione dei termini stabiliti per poter fruire dei benefici, dal cambio di residenza alla vendita dell’immobile.

Più tempo per beneficiare delle agevolazioni per l’acquisto della prima casa. Le norme approvate in tempo di pandemia per venire incontro alle difficoltà economiche generate dal Covid allungano i termini per poter beneficiare della riduzione delle aliquote fiscali, ovvero dell’imposta di registro al 2% e dell’Iva al 4%, e della detrazione degli interessi passivi del mutuo.

Questi termini sono stati prorogati di 678 giorni e riguardano, ad esempio, lo spostamento della residenza ed i contratti di vendita del vecchio immobile e di acquisto di quello nuovo. In pratica, alla sospensione attuata lo scorso anno dal 23 febbraio al 31 dicembre 2020 si è aggiunta quella introdotta dal decreto Milleproroghe fino al 31 dicembre 2021. Significa un anno in più.

La sospensione si traduce in questo modo per i contribuenti:

  • i termini per fruire delle agevolazioni sull’acquisto della prima casa in decorrenza al 23 febbraio 2020 sono stati congelati e ripartiranno il 1° gennaio 2022. «Ripartiranno» significa che si ricomincerà da dove si era rimasti, non da zero;
  • i termini che sarebbero iniziati a decorrere tra il 23 febbraio 2020 ed il 31 dicembre 2021 partiranno da zero il 1° gennaio 2022.

Il contribuente che acquista una prima casa in un Comune diverso da quello in cui vive o lavora ha 18 mesi di tempo per spostare la residenza nel nuovo immobile. Significa che se ha comprato casa nel gennaio 2020, fino al 23 febbraio dello stesso anno sarà trascorso un mese. Gli altri 17 per arrivare alla scadenza del termine ripartiranno il 1° gennaio 2022. Se, invece, l’ha acquistata a marzo 2020, avrà guadagnato quasi due anni perché i termini partiranno da zero il 1° gennaio 2022.

Resta tutto congelato fino alla fine di quest’anno anche per le altre agevolazioni che riguardano la prima casa. Ad esempio, per quanto concerne il credito d’imposta per chi vende l’attuale prima casa e ne compra un’altra entro un anno dalla data di rogito della vendita. Quel termine di un anno è rimasto sospeso il 23 febbraio 2020 e ripartirà il 1° gennaio 2022. Va ricordato che il beneficio consiste in un credito pari all’imposta di registro o all’Iva che sono stati pagati al momento di comprare la casa messa poi in vendita. Il credito ha un valore pari all’imposta pagata al momento del nuovo acquisto se l’imposta di registro o l’Iva sono inferiori a quanto pagato per comprare la vecchia casa.

La sospensione interviene anche sul termine dei cinque anni entro i quali chi vende la prima casa deve acquistarne un’altra per beneficiare delle agevolazioni su quella nuova. O, viceversa, del termine di un anno entro il quale chi acquista una nuova prima casa deve vendere quella precedente.

Da precisare, infine, che nei periodi del blocco della mobilità imposti dai decreti anti-Covid, il termine di un anno dall’acquisto entro il quale una casa va adibita ad abitazione per poter detrarre gli interessi del mutuo per la compravendita viene prolungato di un numero di giorni pari alla durata del lockdown.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube