Ottenere la visura immobiliare dal computer: catasto consultabile gratis

5 marzo 2014 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 5 marzo 2014



Un recente provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate annuncia l’esordio di un sistema di visure sugli immobili che consente al cittadino di interrogare le banche dati di Conservatoria e Catasto e di ottenerne i relativi certificati aventi valore legale.

 

Da pochi mesi qualsiasi cittadino può sapere se sul proprio immobile è stata iscritta un’ipoteca oppure conoscere la rendita catastale del proprio appartamento senza incaricare appositamente un professionista o, peggio, affrontare lunghe code presso gli uffici pubblici.

A partire dallo scorso 31 marzo 2014 [1] infatti chiunque può, mediante una registrazione gratuita al servizio Fisconline oppure Entratel sul sito dell’Agenzia delle Entrate (questo il link http://telematici.agenziaentrate.gov.it/Main/Registrati.jsp), accedere alle banche dati della Conservatoria e del Catasto della propria città per estrarre le informazioni utili riguardanti il proprio immobile senza dover pagare alcunché.

In un precedente articolo infatti (leggi “Come fare le visure catastali gratis da casa”) avevamo già illustrato come fare, da casa e senza costi, una visura in Catasto evidenziando, tuttavia, la necessità di attendere qualche giorno affinché i sistemi informatici dell’Agenzia delle Entrate rilascessero all’utente le credenziali necessarie.

Dalla fine di marzo invece si potrà non solo fare visure in Catasto in maniera diretta e più veloce ma anche ispezionare i registri immobiliari della Conservatoria, ossia quell’ufficio territoriale (di norma organizzato su base provinciale) che conserva tutte le trascrizioni, iscrizioni e annotazioni degli atti pubblici e delle scritture private autenticate aventi a oggetto beni immobili, il tutto senza oneri per il cittadino.

A differenza del Catasto infatti, che rilascia esclusivamente certificati riportanti i dati identificativi di un immobile ai fini di classificazione fiscale, la Conservatoria invece registra tutti gli atti di trasferimento immobiliari nonché di costituzione di ipoteca o altri gravami come pignoramenti e sequestri organizzati per persona e rilascia, su richiesta, certificati che attestano la piena efficacia verso chiunque di un determinato atto immobiliare.

In Catasto sarà quindi possibile chiedere visure solo degli immobili di cui il richiedente è intestatario, mentre in Conservatoria potranno essere chieste ispezioni riguardanti soltanto gli atti in cui compaiono il richiedente e gli immobili di cui quest’ultimo è intestatario presso il Catasto.

Infine il provvedimento in esame riconosce altresì la possibilità di consultare gratuitamente i registri catastali recandosi fisicamente presso l’ufficio competente e permettendo di visualizzare ed estrarre visura relativamente agli immobili di cui il richiedente è intestatario. La richiesta è in questo caso da accompagnare a un documento di identità valido mentre, per le società e le persone giuridiche in genere, il legale rappresentante dovrà altresì comprovare la propria qualità eventualmente anche mediante apposita dichiarazione sostitutiva.

Resta in ogni caso salva la possibilità di interrogare tutte le banche dati di Catasto e Conservatoria sull’intero territorio nazionale recandosi presso un ufficio locale dei suddetti e, previo pagamento dei diritti richiesti, effettuare liberamente visure su persone o immobili.

note

[1] Provvedimento prot. n. 2014/31224 del Direttore dell’Agenzia delle Entrate.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. vorrei avere una visura catastale di mio fratello che con le proprietà deve stare da solo nella casa dei miei genitori solo xche l’anno scorso era rimasto con mamma e papà solo ancora si doveva sposare e io mi trovo x la strada senza un tetto…come devo fare grazie

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI