Business | Articoli

Le ditte individuali possono subappaltare?

25 Gennaio 2015 | Autore:
Le ditte individuali possono subappaltare?

Regole che il titolare di una ditta individuale deve rispettare qualora voglia subappaltare la esecuzione di appalti di lavori commissionati sia da enti pubblici che da privati.

La materia dei subappalti è ardua e scivolosa, soprattutto in Italia dove se ne fa larghissimo uso, spesso ignorando regole e limiti. Cerchiamo allora di elencare i principali obblighi per l’imprenditore.

Iniziamo con il dire che, in caso di appalto privato (cioè commissionato da un soggetto privato) il subappalto deve essere espressamente autorizzato dal committente [1].Questa regola vale qualunque sia la natura del soggetto appaltatore (sia, cioè, che l’appaltatore sia un artigiano o una ditta individuale o una società).

Nel caso, invece, di appalto pubblico (cioè commissionato da un soggetto di natura pubblica quale una pubblica amministrazione o soggetti assimilati come gli enti pubblici), il subappalto è possibile solo se, in sede di presentazione dell’offerta, l’imprenditore (qualunque sia la sua natura, e dunque anche nel caso di ditta individuale) abbia dichiarato di volersi avvalere della facoltà di subappaltare.

 

Sempre nel caso di appalti pubblici, per poter subappaltare è necessario (oltre, appunto alla predetta dichiarazione di volersi avvalere della facoltà di subappaltare):

depositare il contratto di subappalto presso la stazione appaltante almeno venti giorni prima dell’inizio dell’esecuzione delle relative prestazioni, insieme alla certificazione che attesti che il soggetto subappaltatore possiede i requisiti prescritti dal Codice appalti;

– depositare anche la dichiarazione del subappaltatore circa il possesso dei requisiti di onorabilità compresi quelli antimafia.

 

È in ogni caso necessario, in materia di appalti pubblici, che le opere subappaltate non superino, come valore, il 30% dell’importo contrattuale convenuto.

In generale, poi, ogni singola prestazione oggetto del contratto di appalto non può essere subappaltata a più di un soggetto subappaltatore che, poi, dovrà praticare gli stessi prezzi di cui al contratto o all’aggiudicazione con ribasso non superiore al 20%.

Infine, nell’ipotesi in cui sul cantiere si trovino soggetti subappaltatori non autorizzati in relazione ad un appalto concesso a ditte individuali, si ritiene che tale rapporto integri un contratto in frode alla legge e la stazione appaltante potrà intervenire annullando, in autotutela, l’aggiudicazione o assegnazione dell’appalto.


note

[1] Art. 1656 cod. civ.

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube