Diritto e Fisco | Articoli

Risponde di omicidio il medico che non trasferisce il paziente in una struttura ospedaliera adeguata

17 Gennaio 2012
Risponde di omicidio il medico che non trasferisce il paziente in una struttura ospedaliera adeguata

Risponde di omicidio colposo il medico che, consapevole della inadeguatezza della struttura ospedaliera ove è ricoverato d’urgenza un moribondo, non ne dispone subito il  trasferimento in un centro più idoneo.

Una paziente, trasportata urgentemente all’ospedale per il distacco della placenta, è poco dopo deceduta per via dell’assenza di strumenti diagnostici e terapeutici.

Secondo la Cassazione [1], in tal caso, il medico che aveva preso in cura la donna è responsabile di omicidio colposo per non aver trasferito la paziente in un ospedale più attrezzato. Infatti, da un lato il sanitario era a conoscenza dell’inadeguatezza della prima struttura ospedaliera, dall’altro lato vi era la certezza che la vittima, se tempestivamente trasferita altrove, si sarebbe salvata.

[1] Cass. sent. n. 1442 del 17 gennaio 20120.




Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube