Diritto e Fisco | Articoli

Verbale assemblea condominiale: diritto di copia

2 Agosto 2021 | Autore:
Verbale assemblea condominiale: diritto di copia

Come e perché è possibile accedere alla documentazione condominiale.

Se abiti in un condominio, è importante conservare copia dei verbali delle assemblee. Può accadere, però, che nel caos della propria abitazione, alcuni documenti vadano smarriti. Perciò, in occasione della prossima convocazione e in ragione degli argomenti da discutere, potrebbe tornarti utile consultare l’ultimo deliberato; purtroppo, non lo trovi. In questo caso, non ti resta che rivolgerti al rappresentante legale del fabbricato. A questo punto, ti chiedi: «A proposito del verbale di assemblea condominiale, ho il diritto di copia?».

Ti stai ponendo questa domanda, poiché i rapporti con l’amministratore non sono ottimali e non vuoi ricevere un rifiuto scortese. Nello stesso tempo, desideri presentarti alla prossima riunione con tutte le informazioni necessarie per discutere e votare gli ordini del giorno in maniera, completamente, consapevole. Per questi motivi, ti piacerebbe conoscere i tuoi diritti in merito alla possibilità di accedere alla documentazione condominiale e di estrarne copia. Non ti resta, quindi, che proseguire nella lettura di questo articolo per avere le idee chiare sull’argomento.

Il registro dei verbali di assemblea

L’amministratore di un condominio è obbligato a tenere un registro in cui sono contenuti tutti i deliberati prodotti a seguito delle varie assemblee. È la legge ad imporre questo dovere [1]. Essa specifica, altresì, che all’interno del verbale è necessario annotare anche i casi in cui non è stato possibile lo svolgimento della riunione per un difetto nella costituzione degli aventi diritto. Oltre alle votazioni, bisogna, inoltre, riportare le brevi dichiarazioni che, durante l’assemblea, qualche partecipante ha desiderato esprimere. Infine, la normativa precisa che, al registro dei verbali, deve essere allegato il regolamento condominiale.

Mancata tenuta registro dei verbali: responsabilità

La legge considera l’obbligo di curare il registro dei verbali un dovere molto importante. Se l’amministratore non lo rispetta, viene considerato responsabile di una grave irregolarità [2]. Per questo motivo, il professionista in questione può essere sfiduciato dall’assemblea prima della scadenza dell’incarico. Ciò può avvenire persino a seguito di una revoca giudiziale, disposta dal tribunale del luogo in cui si trova il fabbricato, su ricorso anche di un singolo condòmino.

Verbale assemblea condominiale: posso avere la copia?

All’interno di un fabbricato, ogni singolo proprietario ha il diritto di chiedere la copia dei verbali di assemblea. A questo proposito, sto parlando di una facoltà che è, esplicitamente, contemplata dalla legge [3]. L’amministratore, infatti, già al momento della nomina, deve comunicare a tutti i condòmini, il locale in cui si trova il registro delle assemblee e le ore in cui, previa richiesta, è possibile accedere ed ottenere la copia di una certa riunione o di altra documentazione.

L’amministratore può negare la copia di un verbale?

Avrai ormai capito che è preciso dovere dell’amministratore tenere il registro dei verbali di assemblea e di consentire ai condòmini di avere accesso a questi documenti. Il singolo proprietario, quindi, ha diritto di estrarre copia di un deliberato, anche se, in alcuni casi particolari, potrebbe subire un rifiuto legittimo.

In particolare, si tratta dell’ipotesi in cui la richiesta del condòmino risulta contraria ai principi di correttezza, ostacola l’attività dell’amministratore e si rivela un inutile onere economico per il condominio. È la Suprema Corte di Cassazione a specificare questi presupposti [4], in presenza dei quali, il diritto di essere informati e di visionare la documentazione condominiale, magari in occasione di un imminente riunione, può essere respinto. Si pensi al caso in cui si chiede la copia di tutti i verbali e dei relativi giustificativi di spesa degli ultimi dieci anni. In questa, come in altre circostanze analoghe, la richiesta in esame sarebbe ingiustificata oltreché eccessiva, se si pensa all’enorme mole di copie da produrre.

Insomma, la domanda di accesso non può essere esercitata per soddisfare il desiderio di mettere in difficoltà l’amministratore, a prescindere dalle proprie effettive esigenze.

Richiesta copia verbale assemblea: come fare?

Se non trovi il verbale dell’ultima riunione e desideri averne una copia, per leggerla in prospettiva della prossima assemblea, non c’è alcun motivo per cui l’amministratore possa ostacolarti e non consentire tale accesso; pertanto, devi solo contattarlo per ufficializzare la tua richiesta. Se le relazioni con l’amministratore sono buone, una telefonata informale oppure un messaggio tramite smartphone potrebbero risultare sufficienti allo scopo. Il consiglio, però, resta sempre quello di lasciare una traccia più ufficiale della propria domanda: una mail ordinaria sarebbe più appropriata.

Se invece i rapporti con l’amministratore di condominio sono tesi, per quanto possa sembrare esagerato, è opportuno formalizzare la tua richiesta con una raccomandata oppure con una mail pec. In questo modo, in caso di un diniego immotivato, avresti la prova per dimostrare l’inadempienza dell’amministratore.


note

[1] Art. 1130 cod. civ.

[2] Art. 1129 cod. civ.

[3] Art. 1129 co. 2 cod. civ.

[4] Cass. civ. sent. n. 19210/11 – 19800/14


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube