Diritto e Fisco | Articoli

Cartella nulla se manca la causale e il responsabile del procedimento

12 marzo 2014


Cartella nulla se manca la causale e il responsabile del procedimento

> Diritto e Fisco Pubblicato il 12 marzo 2014



Equitalia e gli altri agenti della riscossione sono obbligati ad indicare, all’interno della cartella di pagamento, il responsabile del procedimento e la causale di ogni singola somma da pagare.

Tra i vizi di forma che, normalmente, si fanno valere contro le cartelle esattoriali emesse da Equitalia (in Sicilia la Serit) vi è la mancata sottoscrizione delle stesso o la mancata indicazione del responsabile del procedimento [1].

La questione è stata di recente affrontata dalla Commissione Tributaria di Siracusa che ha fornito, in merito, delle importanti precisazioni.

La legge [3] prevede che la cartella sia redatta in conformità al modello approvato con Decreto del Ministero delle Finanze. Come chiarito dalla giurisprudenza [4], il modello ministeriale non prevede la sottoscrizione dell’esattore; al contrario è sufficiente la sua intestazione per verificarne la provenienza, nonché l’indicazione, oltre che della somma da pagare, anche della causale, tramite apposito numero di codice. Chi ha pratica con le cartelle esattoriali, noterà, infatti, che, in corrispondenza dell’elenco delle somme da pagare, vi è anche la relativa causale, accompagnata da un codice tributo. Se tali elementi mancano, la cartella è nulla.

Infine, per quanto riguarda l’eccezione comunemente mossa dai contribuenti, circa la mancata indicazione del responsabile del procedimento esso è un elemento necessario e indispensabile, perché consente al contribuente di esercitare il proprio diritto di difesa. Dunque, i giudici sono ormai unanimi nel ritenere che la cartella debba specificare il “responsabile del procedimento di iscrizione al ruolo”.

In tal modo vien rispettata la normativa attuale secondo cui [5] “gli atti dell’amministrazione finanziaria e dei concessionari della riscossione devono tassativamente indicare … l’ufficio presso il quale è possibile ottenere informazioni complete in merito all’atto notificato o comunicato e il responsabile del procedimento …”.

note

[1] Art. 7 L. 212/2000 e L. 31/2008.

[2] CTP Siracusa, sent. n. 367/13.

[3] Art. 25 del D.P.R. n. 602/1973.

[4] Cass. sent. n. 14894/2008.

[5] Art. 7 della L. n. 212/2000.

Autore immagine: 123rf.com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI