L’esperto | Articoli

Nullità fideiussione antitrust per condotta anticoncorrenziale: sentenze

30 Marzo 2021
Nullità fideiussione antitrust per condotta anticoncorrenziale: sentenze

Ultime decisioni sulla fideiussione omnibus ed eccezione di nullità per conformità allo schema ABI.

Fideiussione: la nullità delle clausole anticoncorrenziali non invalida l’intero contratto

In tema di fideiussione, il provvedimento della Banca d’Italia che accerti la contrarietà al diritto della concorrenza di alcune clausole presenti in un modulo standard predisposto dall’ABI non comporta l’automatica e integrale nullità di tutti i contratti di fideiussione stipulati sulla base di tale modello, trovando applicazione la disciplina generale di cui all’art. 1419 c.c., in base al quale la nullità delle clausole anticoncorrenziali non comporta la nullità dell’intero contratto se l’assetto degli interessi in gioco non viene compromesso da una pronuncia di nullità parziale.

Corte appello Torino sez. I, 26/01/2021, n.92

Nullità della fideiussione omnibus: la competenza spetta alla Sezione Specializzata Impresa

La Sezione Specializzata per le Imprese è competente a decidere le cause concernenti la nullità della fideiussione per condotta anticoncorrenziale.

Cassazione civile sez. VI, 10/03/2021, n.6523

Nullità della fideiussione in contrasto con le norme antitrust

La nullità totale del contratto fideiussorio in contrasto con l’articolo 2 della Legge n. 287/1990, è rilevabile anche se la domanda è stata formulata per la prima volta in sede di precisazione delle conclusioni, perché rilevabile d’ufficio e nel caso non sia stata rilevata dal Giudice del primo grado ben può esserlo anche dal Giudice di appello. È inoltre da ritenersi che la predetta nullità travolga l’intero contratto di fideiussione.

Tribunale S.Maria Capua V. sez. III, 13/10/2020, n.2357

La violazione dell’art. 2 della Legge c.d. “Antitrust“, consumatasi a monte nella predisposizione e nell’adozione uniforme di uno schema contrattuale restrittivo della concorrenza, determina “a cascata” la nullita` dei contratti stipulati a valle in conformita` allo schema, giacché questi costituiscono lo sbocco sul mercato dell’intesa illecita. Sulla base del suesposto principio, va dichiarata la nullità, ex art. 1421 c.c., della fideiussione contenente le clausole di cui al Modello A.B.I. di cui la Banca d’Italia ha sancito il contrasto con le regole poste a presidio della concorrenza.

Tribunale Salerno sez. I, 19/08/2020, n.2084

Il garante, al fine di invocare legittimamente la nullità della fideiussione per violazione dello schema ABI ex provvedimento 2 maggio 2005 deve dare prova: 1. della conformità della fidejussione da lui sottoscritta allo schema ABI con la precisazione per cui se eccepisce la sola deroga all’art. 1957 c.c. l’eventuale nullità potrebbe involgere la sola clausola derogativa e non l’intero rapporto fidejussorio; 2. dell’esistenza di un accordo anticoncorrenziale a monte del contratto, precisando che i provvedimenti dell’AGCM sono prova presuntiva qualificata dell’esistenza di un accordo anticoncorrenziale, il quale, in quanto tale, non è però sottratto all’ordinario onere di allegazione e prova che incombe all’attore o all’opponente; 3. del fatto che tale contratto ha concretamente leso la sua sfera di libertà economica.

Tribunale Roma sez. XVII, 01/07/2020, n.9357

Nel caso in cui si sollevi l’eccezione di nullità della fideiussione, è necessario specificare i dati da cui desumere la violazione della normativa antitrust e la corrispondenza tra le clausole del contratto di fideiussione sottoscritto dagli opponenti e la fattispecie esaminata dalla Suprema Corte. Deve essere provato il carattere uniforme dell’applicazione del contratto contestato, che costituisce elemento costitutivo dell’eccezione degli opponenti e rispetto al quale l’onere probatorio grava sui garanti”. Ebbene, nel caso di specie, gli attori non hanno specificato i dati da cui desumere la violazione della normativa antitrust e la corrispondenza tra le clausole del contratto di fideiussione sottoscritto e la fattispecie esaminata dalla Corte di Cassazione nella pronuncia invocata. In particolare, non sono state indicate quali clausole del contratto di fideiussione corrisponderebbero a quelle per le quali sarebbe stata ravvisata la violazione della normativa antitrust, che giammai potrà colpire l’intero contratto ma solo le singole clausole.

Tribunale Teramo, 10/02/2020, n.112

La nullità della fideiussione posta a fondamento dell’azione revocatoria è rilevabile d’ufficio anche in sede di legittimità

La nullità della fideiussione posta a fondamento dell’azione revocatoria è rilevabile d’ufficio anche in sede di legittimità, ma non può essere accertata sulla base di una “nuda” eccezione, sollevata per la prima volta con il ricorso per cassazione, basata su contestazioni in fatto in precedenza mai effettuate, a fronte della quale l’intimato sarebbe costretto a subire il “vulnus” delle maturate preclusioni processuali.

(Nella specie, un istituto di credito ha esercitato l’azione revocatoria nei confronti di alcuni fideiussori e questi ultimi hanno eccepito, solo davanti alla S.C., la nullità della garanzia da loro prestata perché conforme ad uno schema contrattuale elaborato dall’ABI, in tema di clausole da apporre alle fideiussioni, dichiarato illegittimo dall’Autorità competente in quanto conseguente ad un’intesa fra imprese restrittiva della concorrenza).

Cassazione civile sez. III, 19/02/2020, n.4175

L’eccezione di nullità della fideiussione omnibus non è idonea a determinare la liberazione del fideiussore

L’eccezione di nullità della fideiussione omnibus redatta secondo lo schema predisposto nel 2003 dall’ABI (ivi comprese le clausole 2, 6, 8 di cui l’AGCM e la Banca d’Italia hanno rilevato la natura di intesa anticoncorrenziale) non è idonea a determinare la liberazione del fideiussore, posto che ai sensi dell’art. 1419 c.c., la nullità di singole clausole importa la nullità dell’intero contratto solo se risulta che i contraenti non lo avrebbero concluso senza quella parte del suo contenuto che è colpita dalla nullità.

Tribunale Chieti, 01/10/2020, n.124

Fideiussione: l’eccezione di nullità delle clausole per violazione delle intese anticoncorrenziali è rilevabile d’ufficio in ogni tempo

La nullità della fideiussione per conformità allo schema redatto secondo il modello ABI (relativamente alle clausole di sopravvivenza, reviviscenza e rinuncia ai termini di cui all’art. 1957 c.c.) giudicato dall’Autorità garante come frutto di un’intesa orizzontale restrittiva della concorrenza può essere rilevata d’ufficio, per la prima volta anche in sede di legittimità, purché sussistano gli elementi necessari per poterla rilevare sulla base di dati fattuali già acquisiti e nel rispetto del contraddittorio.

Tribunale Milano sez. VI, 10/11/2020, n.7093

Competenza sulla eccezione di nullità della fideiussione  

L’art. 3, comma 1, lettera c) del d.lgs. 168/2003 attribuisce alla “competenza” delle sezioni specializzate in materia di impresa le controversie di cui all’art. 33, comma 2, della l. n. 287/1990 e la disposizione richiamata stabilisce che le azioni di nullità e di risarcimento del danno, nonché i ricorsi intesi ad ottenere provvedimenti di urgenza in relazione alla violazione delle disposizioni di cui ai titoli dal I al IV sono promossi innanzi al tribunale competente per territorio presso cui è istituita la sezione specializzata in materia di impresa. Alla medesima sezione sono attribuite tutte le controversie relative alla violazione della normativa antitrust. Di conseguenza, l’accertamento dell’esistenza di un’intesa anticoncorrenziale, presupposto per la declaratoria di nullità della fideiussione per violazione dell’art. 2 deve essere assunta collegialmente.

Tribunale Milano sez. VI, 19/11/2020, n.7407

Il g.e. non può conoscere questioni di nullità della fideiussione per violazione della normativa antitrust

La nullità della fideiussione omnibus, sul presupposto che essa sia stata redatte in conformità al modello ritenuto contrario alla normativa antitrust dalla Banca d’Italia, è questione che va valutata dal giudice competente, da individuarsi, ai sensi dell’art. 18 d.lgs. 3/2017, nel tribunale delle imprese; infatti la questione non può essere conosciuta dal giudice non specializzato nemmeno in via di mera eccezione poiché la decisione su di essa implica un accertamento sulla nullità o non nullità della contratto, che, sebbene incidentale, è comunque idoneo al giudicato.

Tribunale Verona sez. III, 22/10/2020

Competenza del tribunale dell’opposizione a d.i. a valutare l’eccezione di nullità della fideiussione per violazione della normativa sulla concorrenza.

Nonostante la speciale competenza della Corte d’Appello prevista dall’art. 33 della legge n. 287/1990, dinanzi al Tribunale ordinario che giudica in sede di opposizione a decreto ingiuntivo può essere valutata l’eccezione di nullità del negozio fideiussorio per contrasto con la normativa sulla concorrenza, in quanto diretta a paralizzare la pretesa creditoria.

Tribunale Mantova sez. II, 16/01/2019

Sulla fideiussione omnibus prestata a favore di una banca, che presenti clausole di deroga alla disciplina del codice civile conformi alle condizioni generali elaborate dall’ABI

La fideiussione omnibus prestata a favore di una banca, che presenti clausole di deroga alla disciplina del codice civile conformi alle condizioni generali elaborate dall’ABI, in quanto attuativa di un’intesa vietata a norma dell’art. 2 della l. 10 ottobre 1990, n. 287 è nulla limitatamente alle clausole dichiarate in contrasto con la normativa antitrust, in quanto è di tutta evidenza che la banca la avrebbe comunque conclusa, qualsiasi garanzia essendo migliore della mancanza di garanzia 

Tribunale Rovigo, 09/09/2018

Nullità delle fideiussioni redatte sullo schema elaborato dall’ABI

Se è vero che qualsiasi forma di distorsione della competizione di mercato, in qualunque modo essa venga posta in essere, costituisce comportamento rilevante per l’accertamento della violazione dell’articolo 2 della normativa antitrust, è inevitabile concludere che l’intero portato, a valle di quella distorsione, debba essere assoggettato alla severa scure della nullità; e ciò anche se nel contratto di garanzia sottoscritto dal fideiussore con la banca soltanto gli articoli 2, 6 e 8, contenenti le clausole di “sopravvivenza”, di “riviviscenza” e di rinuncia ai termini ex articolo 1957 del codice civile, riproducessero quelle dello schema elaborato dall’Abi nel 2003, poi ritenute dalla Banca d’Italia lesive della concorrenza, in violazione dell’articolo 2 della legge n. 287 del 1990.

Tribunale Salerno sez. I, 23/08/2018, n.3016

Nullità dei contratti di fideiussione

Sono da intendersi nulli, per violazione dell’articolo 2 della l. n. 287 del 1990 (i.e. Legge antitrust), i contratti di fideiussione che contengano norme bancarie uniformi predisposte dall’ABI. Tale applicazione, infatti, avrebbe come conseguenza la concretizzazione di intese fra imprese volte ad impedire, restringere o falsare in modo consistente il gioco della concorrenza all’interno del mercato nazionale.

Tribunale Roma sez. XVI, 26/07/2018



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube