Diritto e Fisco | Articoli

Anche dopo le dimissioni si può ottenere il TFR dal Fondo di Garanzia dell’Inps

12 marzo 2014 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 12 marzo 2014



Ho presentato le dimissioni nel dicembre 2011 da una società Srl nella quale ero dipendente con categoria Difigente; ad oggi la società non mi ha pagato il TFR; nel caso di fallimento dell’azienda posso accedere al Fondo Garanzia Inps per ottenere il pagamento di quanto dovuto?

Nel caso prospettato il dipendente potrà far valere la propria richiesta di TFR al Fondo di Garanzia dell’Inps.

Tale Fondo di garanzia è uno strumento di tutela che ha lo scopo di assicurare ai lavoratori una garanzia minima in caso di mancata liquidazione del trattamento di fine rapporto e dei crediti diversi dal T.F.R. derivati dal rapporto di lavoro da parte dell’impresa che si trovi in stato di insolvenza.

Possono accedere al Fondo di garanzia, per espressa previsione legislativa anche i dirigenti di aziende industriali: pertanto, se Lei rivestiva tale qualifica, sicuramente potrà accedere al Fondo.

Qualora l’azienda ex datrice di lavoro dovesse fallire, il lavoratore potrà quindi, tramite un legale di Sua fiducia, depositare presso la cancelleria del Tribunale competente, una istanza di ammissione al passivo fallimentare.

Una volta ammesso il credito del dipendente per TFR al passivo fallimentare, quest’ultimo potrà presentare domanda al Fondo di garanzia Inps.

L’ammissione del credito nello stato passivo definisce infatti l’importo che il Fondo di garanzia corrisponderà al lavoratore.

Tuttavia, per mero scrupolo, si fa presente che, in generale, poiché il diritto di chiedere il pagamento del TFR all’azienda si prescrive nel termine di 5 anni dalla maturazione del credito, è consigliabile che il lavoratore invii all’ex datore di lavoro una raccomandata di messa in mora, tramite un legale o un’Associazione sindacale di sua fiducia, rivendicando il suo diritto al pagamento dei relativi importi e chiedendone formalmente la corresponsione.

note

Autore immagine: 123rf.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

2 Commenti

  1. sono stato licenziato contrato metalmecanico artigiano dopo 12 anni e 6 mesi. entrto quanto tempo (per legge)devo percepire il tfr ?
    e vero che puo essere pegato a rate?

    1. L’enorme numero di consulenze che riceviamo ogni giorno ci ha obbligato ad attivare uno speciale servizio di richiesta, tramite “ticket”, onde poter dare un riscontro a tutti, professionale ed in tempi certi.

      Per acquistare il “ticket” online è necessario collegarsi al portale https://www.laleggepertutti.it. Sul menu di sinistra troverà, sotto la voce rossa “servizi”, l’opzione “Richiedi consulenza”.
      Lo stesso risultato si può raggiungere cliccando sulla scritta, posta sopra ogni articolo, “Richiedi consulenza su questo argomento”.

      A quel punto, il sistema La guiderà nel pagamento attraverso carta di credito, Paypal o Postepay.

      Si tratta di un’operazione molto semplice e dal modico prezzo (euro 29,00 iva compresa) che ci consente di rispondere alle svariate domande che ci arrivano da tutta Italia.

      Grazie.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI