Diritto e Fisco | Articoli

Impianto fotovoltaico: quando deve essere accatastato

24 Aprile 2021
Impianto fotovoltaico: quando deve essere accatastato

Impianto fotovoltaico della potenza di 3,4 KW installato sul tetto di una villetta: devo accatastarlo?

Secondo quanto chiarito dall’Agenzia delle Entrate, con circolare n. 27/E del 2016, con specifico riferimento alle installazioni fotovoltaiche realizzate su edifici e su aree di pertinenza, comuni o esclusive, di fabbricati o unità immobiliari, non sussiste l’obbligo di accatastamento come unità immobiliari autonome, in quanto possono assimilarsi agli impianti di pertinenza degli immobili.

Tuttavia, l’installazione di un impianto fotovoltaico su un edificio, anche qualora si tratti di piccolo impianto ad uso domestico, può generare un aumento del valore catastale e, quindi, rendere necessario l’accatastamento. Più precisamente, occorre procedere con dichiarazione di variazione da parte del soggetto interessato, alla rideterminazione della rendita dell’unità immobiliare a cui risulta integrato, allorquando l’impianto fotovoltaico ne incrementa il valore capitale (o la relativa redditività ordinaria) di una percentuale pari al 15% o superiore, in accordo alla prassi estimativa adottata dall’amministrazione catastale.

La circolare n. 36/E del 2013 ha poi specificato che, se è soddisfatto almeno uno dei requisiti di seguito riportati, non vi è alcun obbligo di dichiarazione al catasto, né come unità immobiliare autonoma, né come variazione della stessa (in considerazione della limitata incidenza reddituale dell’impianto):

  • la potenza nominale dell’impianto fotovoltaico non è superiore a 3 chilowatt per ogni unità immobiliare servita dall’impianto stesso;
  • la potenza nominale complessiva, espressa in chilowatt, non è superiore a tre volte il numero delle unità immobiliari le cui parti comuni sono servite dall’impianto, indipendentemente dalla circostanza che sia installato al suolo oppure sia architettonicamente o parzialmente integrato ad immobili già censiti al catasto edilizio urbano;
  • per le installazioni ubicate al suolo, il volume individuato dall’intera area destinata all’intervento (comprensiva, quindi, degli spazi liberi che dividono i pannelli fotovoltaici) e dall’altezza relativa all’asse orizzontale mediano dei pannelli stessi, è inferiore a 150 m3, in coerenza con il limite volumetrico stabilito dall’art. 3, comma 3, lettera e) del decreto ministeriale 2 gennaio 1998, n. 28.

Alla luce di quanto precede, per verificare se l’impianto deve essere o meno accatastato, occorre innanzitutto verificare se esso incrementa il valore capitale (o la relativa redditività ordinaria) dell’unità immobiliare di una percentuale pari al 15% o superiore. Il fatto che l’impianto superi i 3Kw non determina automaticamente l’obbligo di accatastamento, se l’incremento di valore della rendita non supera il 15%.

Nel Suo caso, è pur vero che l’impianto supera la soglia di 3 kW, ma, visto che il superamento è di poco rilievo, occorre prima comprendere se comunque ha comportato una variazione della rendita catastale (aumento del 15%) tale per cui è necessario procedere con la dichiarazione in catasto. Una simile verifica può essere effettuata solo da un tecnico del settore.

Articolo tratto da una consulenza dell’Avv. Maria Monteleone



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube