Diritto e Fisco | Articoli

Reversibilità pensione di invalidità

4 Aprile 2021
Reversibilità pensione di invalidità

Pensione invalidità civile e decesso titolare: cosa spetta agli eredi?

Come noto, in caso di morte del pensionato, i familiari superstiti hanno diritto ad una pensione a titolo proprio purché fossero a suo carico al momento del decesso. Coniuge e figli minori non devono dimostrare di essere stati a carico del defunto, mentre la prova è necessaria per gli altri familiari.  

Se il defunto era già titolare della pensione al momento della morte, si parla di pensione di reversibilità. Se invece il defunto non era ancora pensionato ma aveva comunque maturato i requisiti di contribuzione per la pensione, si parla di «pensione indiretta».

Capita a volte che, al decesso, il de cuius fosse anche titolare di una pensione di invalidità civile. Di qui, il dubbio da parte dei parenti se anche questa sia reversibile, se cioè la stessa possa essere liquidata agli eredi da parte dell’Inps.

Il dubbio in merito alla reversibilità della pensione di invalidità va inquadrato e definito nei seguenti termini.

La pensione di invalidità civile è una forma di sussidio assistenziale rivolto nei confronti di chi ha una totale inabilità lavorativa, ossia un’invalidità pari al 100%. Essa pertanto prescinde dallo svolgimento di un lavoro, ma dipende unicamente dalla condizione invalidante di cui è affetto il titolare. 

Proprio per tale motivo, la legge riconosce la pensione di invalidità civile a chi ha determinati requisiti di reddito: proprio per venirgli incontro nel sostentamento delle ingenti spese mediche e di assistenza cui deve far fronte, pur in mancanza di una capacità lavorativa. 

Da quanto detto si comprende che l’importo della pensione di invalidità non segue la logica “contributiva”: non è cioè legata al versamento dei contributi versati nel corso della propria attività lavorativa come invece la pensione di vecchiaia. Proprio tale ragione fa sì che la pensione di invalidità civile non sia reversibile: essa cioè non segue le regole per la pensione ai superstiti (quest’ultima invece è reversibile).

Cosa spetta agli eredi del defunto invalido che percepisce la pensione di reversibilità? Questi ultimi dovranno innanzitutto comunicare all’Inps il decesso affinché l’Istituto di previdenza interrompa il versamento delle mensilità di tale contributo. Diversamente, si potrebbe infatti configurare un reato di truffa ai danni dell’Inps. 

Agli eredi spettano solo le quote della pensione di invalidità maturate fino al momento della morte. Quelle successive, invece, vanno immediatamente restituite.

Se invece l’invalido è deceduto dopo l’accertamento sanitario della commissione medica ma prima della liquidazione della pensione di reversibilità, agli eredi spettano i ratei dal momento dell’accertamento (anteriore alla liquidazione della pensione) fino al momento del decesso. 

Potrebbe infine succedere che l’invalido muoia dopo aver presentato la domanda per ottenere la pensione di reversibilità ma prima che venisse fatta la visita medica di accertamento. In tale caso, gli eredi possono richiedere il riconoscimento dell’invalidità civile tramite istanza alla competente commissione medica, presentando tutta la documentazione medica in loro possesso che dimostri in modo inequivocabile l’infermità. In tal modo, avranno diritto alle somme dal giorno della domanda fino al decesso. 



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

2 Commenti

  1. Buongiorno chiedo delucidazioni in merito ai familiari che hanno diritto alla pensione di reversibilità in quanto a carico oltre al coniugenere e ai figli minori.
    Di quali categorie di persone si sta parlando esattamente?
    Grazie.

    1. La pensione ai superstiti, di reversibilità o indiretta, spetta: al coniuge, anche separato oppure divorziato; ai figli (sino a 26 anni se studenti universitari, sino a 21 anni, se studenti, altrimenti sino alla maggiore età, o senza limiti di età se inabili al lavoro) e agli equiparati: figli adottivi e affiliati; figli riconosciuti o giudizialmente dichiarati dal deceduto o dal coniuge del deceduto; figli non riconoscibili dal deceduto per i quali questi era tenuto al mantenimento o agli alimenti in virtù di sentenza, o che nella successione del genitore hanno ottenuto il riconoscimento del diritto all’assegno vitalizio; figli nati dal precedente matrimonio del coniuge del deceduto;
      figli minori regolarmente affidati dagli organi competenti a norme di legge; figli postumi, nati entro il trecentesimo giorno dalla data di decesso del padre; ai nipoti per i quali risultino verificati gli stessi requisiti dei figli aventi diritto, assieme all’accertata impossibilità per il padre e per la madre di provvedere al mantenimento, e che risultino: conviventi col nonno (o con la nonna) dante causa e non autosufficienti economicamente; non conviventi, ma per i quali risulti verificato il mantenimento abituale da parte del nonno o della nonna dante causa; ai genitori over 65, che hanno diritto alla pensione solo se il coniuge o i figli mancano, o non rientrano tra gli aventi diritto, e che devono inoltre risultare a carico del dante causa deceduto; ai fratelli celibi e sorelle nubili. Per ulteriori informazioni, leggi: Pensione di reversibilità 2021; Pensione di reversibilità ai superstiti; Pensione di reversibilità: ultime sentenze.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube