L’esperto | Articoli

Ripartizione spese legali in condominio: Cassazione e giurisprudenza

4 Aprile 2021
Ripartizione spese legali in condominio: Cassazione e giurisprudenza

Spese processuali e divisione tra i vari condomini: partecipazione pro quota ai costi del giudizio. 

Lite tra Condominio e condomino: nullità della deliberazione assembleare

È nulla per impossibilità dell’oggetto la deliberazione dell’assemblea che, con riferimento ad un giudizio che veda contrapposti il condominio ed un singolo condòmino, ponga anche a carico di quest’ultimo, pro quota, l’obbligo di contribuire alle spese sostenute dallo stesso condominio per il compenso del difensore o del consulente tecnico di parte nominati in tale processo, trattandosi di spese per prestazioni rese a tutela di un interesse comunque opposto alle specifiche ragioni personali del singolo condomino, e neppure, perciò, trovando applicazione in tale ipotesi l’art. 1132 c.c.

Cassazione civile sez. II, 23/01/2018, n.1629

In tema di condominio negli edifici, è invalida la deliberazione dell’assemblea che, all’esito di un giudizio che abbia visto contrapposti il condominio ed un singolo condomino, disponga anche a carico di quest’ultimo, “pro quota”, il pagamento delle spese sostenute dallo stesso condominio per il compenso del difensore nominato in tale processo, non trovando applicazione nella relativa ipotesi, nemmeno in via analogica, gli artt. 1132 e 1101 cod. civ.

Cassazione civile sez. II, 18/06/2014, n.13885

Nulla la delibera che assegna pro quota il compenso dell’avvocato del Condominio anche al condomino che ha instaurato la controversia

In tema di condominio negli edifici, è nulla la deliberazione dell’assemblea condominiale che, all’esito di un giudizio che abbia visto contrapposti il condominio ed un singolo condomino, disponga anche a carico di quest’ultimo, “pro quota”, il pagamento delle spese sostenute dallo stesso condominio per il compenso del difensore nominato in tale processo; in tal caso, infatti, non può farsi applicazione, neanche in via analogica, degli artt. 1132 e 1101 c.c., trattandosi di spese per prestazioni rese a tutela di un interesse comunque opposto alle specifiche ragioni personali del singolo condomino.

Cassazione civile sez. II, 23/01/2018, n.1629

I condomini partecipano pro quota alle spese giudiziarie in caso di controversie riguardanti il condominio

Nel caso di una controversia in cui è attore il Condominio, definita mediante una transazione, i condomini sono tenuti a partecipare, pro quota e anche se dissenzienti, al pagamento delle spese che il convenuto ha affrontato per la propria difesa.

Tribunale Pordenone, 22/02/2017, n.122

In tema di spese processuali nel processo civile il giudice le dispone in base al criterio della soccombenza. (Nel caso di specie, si trattava di una condanna del Condominio alle spese attinenti il compenso dell’Amministratore che tuttavia la consulenza tecnica aveva accertato essere di gran lunga inferiori a quelle richieste dall’Amministratore laddove il giudice compensava tra le parti le spese processuali ponendo a carico di una sola parte le spese di consulenza tecnica).

Corte appello Roma sez. VIII, 04/03/2020, n.1646

La revoca della delibera assembleare invalida non pone al riparo il condominio dalla condanna alle spese processuali

In caso di impugnazione di delibera condominiale, adottata invalidamente e revocata sic et simpliciter nelle more del giudizio, il giudice adìto – dichiarata la cessazione della materia del contendere, essendo venuto meno l’interesse delle parti alla definizione del giudizio – liquiderà le spese del giudizio applicando il principio della soccombenza virtuale.

Tribunale Roma sez. V, 08/01/2020

Difesa personale del condomino per la revoca dell’amministratore e rimborso delle spese processuali

Nel giudizio di revoca dell’amministratore di condominio non è necessario il patrocinio di un difensore legalmente esercente, exart. 82, comma 3, c.p.c., in quanto il procedimento camerale si conclude con un provvedimento privo di efficacia decisoria, siccome non incidente su situazioni sostanziali di diritti o status. Pertanto, ove si difenda personalmente e non rivesta anche la qualità di avvocato, il condomino ricorrente può richiedere, indicandole in apposita nota, unicamente il rimborso delle spese vive concretamente sopportate e non anche la liquidazione del compenso professionale.

Cassazione civile sez. VI, 23/06/2017, n.15706

Quando l’amministratore paga le spese processuali

L’amministratore del condominio, soccombente in un giudizio di impugnativa di delibera assembleare da esso intrapreso, nei confronti di altro condominio, del tutto arbitrariamente, senza essere a ciò preventivamente autorizzato dall’assemblea, deve farsi carico, egli solo, delle spese processuali poste a carico del condominio che in quel giudizio abbia agito, in persona dell’amministratore a ciò non autorizzato.

Corte appello Campobasso, 30/09/2014, n.284



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube