L’esperto | Articoli

Rifiuto etilometro e particolare tenuità del fatto: Cassazione

6 Aprile 2021
Rifiuto etilometro e particolare tenuità del fatto: Cassazione

Alcoltest: il rifiuto di sottoporsi all’esame dell’alcol per la guida in stato di ebbrezza è reato ma può essere suscettibile di assoluzione ex art. 131-bis cod. pen.

Rifiuto di sottoporsi ai test su alcol e uso di sostanze stupefacenti, esclusa la tenuità del fatto in caso di sinistro avvenuto nei pressi di un centro abitato

In tema di rifiuto di sottoporsi agli accertamenti finalizzati alla verifica del tasso alcolemico e all’accertamento dell’uso di sostanze stupefacenti, va esclusa la particolare tenuità del fatto in considerazione delle condizioni di tempo (orario notturno) e di luogo (nei pressi di un centro abitato) in cui era avvenuto il sinistro, dovuto alla totale mancanza di controllo dell’auto da parte dell’imputato.

Cassazione penale sez. IV, 11/12/2019, n.58

La causa di non punibilità per particolare tenuità è compatibile con il reato di rifiuto di sottoporsi all’alcoltest

La causa di non punibilità della particolare tenuità del fatto di cui all’art. 131-bis cod. pen., applicabile ad ogni fattispecie criminosa, è compatibile con il reato di rifiuto di sottoporsi all’accertamento alcoolimetrico, previsto dall’art. 186, comma settimo, Codice della Strada, posto che, accertata la situazione pericolosa e dunque l’offesa, resta pur sempre uno spazio per apprezzare in concreto, alla stregua della manifestazione del reato, ed al solo fine della valutazione della gravità dell’illecito, quale sia lo sfondo fattuale in cui la condotta si iscrive e quale sia, in conseguenza, il possibile impatto pregiudizievole per il bene tutelato (nella specie, l’automobilista, pur essendosi rifiutato in un primo momento di sottoporsi all’accertamento, aveva, nel volgere di breve tempo, acconsentito all’effettuazione dell’alcooltest, così dimostrando un sia pur tardivo ripensamento rispetto alla iniziale condotta).

Cassazione penale sez. IV, 30/05/2018, n.40926

La causa di non punibilità della particolare tenuità del fatto è applicabile anche per il reato di rifiuto a sottoporsi al test alcolimetrico

Anche per il reato di rifiuto a sottoporsi al test alcolimetrico è possibile applicare la causa di non punibilità di cui all’articolo 131-bis del Cp, qualora ricorrano i presupposti della particolare tenuità del fatto (per riferimenti, sezioni Unite, 25 febbraio 2016, Tushaj) (nella specie, La Corte ha fatto diretta applicazione dell’istituto apprezzando l’età del prevenuto, la sua incensuratezza e la circostanza che, a prescindere dalla condotta scarsamente collaborativa tenuta dal prevenuto, nessun effettivo pregiudizio alla circolazione e alla incolumità degli utenti della strada risultava essersi verificato prima dell’intervento delle forze dell’ordine, le quali, anzi, avevano consentito al trasgressore di proseguire sino a casa alla guida dell’autovettura).

Cassazione penale sez. IV, 21/12/2016, n.42255

La causa di non punibilità per particolare tenuità del fatto, di cui all’art. 131 bis c.p. è compatibile con il rifiuto di sottoporsi all’accertamento alcoolimetrico previsto dall’art. 186, comma 7, c. strad.

Cassazione penale sez. un., 25/02/2016, n.13682

La causa di non punibilità per particolare tenuità del fatto di cui all’art. 131-bis c.p. è compatibile con il reato di guida in stato di ebbrezza, caratterizzato dalla presenza di soglie di punibilità all’interno della fattispecie tipica, rapportate ai valori di tassi alcolemici accertati.

La causa di non punibilità della particolare tenuità del fatto di cui all’art. 131-bis c.p., applicabile ad ogni fattispecie criminosa, è compatibile con il reato di rifiuto di sottoporsi all’accertamento alcolimetrico, previsto dall’art. 186, comma 7, c. strad., posto che, accertata la situazione pericolosa e dunque l’offesa, resta pur sempre uno spazio per apprezzare in concreto, alla stregua della manifestazione del reato, ed al solo fine della valutazione della gravità dell’illecito, quale sia lo sfondo fattuale in cui la condotta si iscrive e quale sia, in conseguenza, il possibile impatto pregiudizievole per il bene tutelato.

Cassazione penale sez. un., 25/02/2016, n.13681



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube