L’esperto | Articoli

Condomino moroso e sospensione servizi condominiali: ultime sentenze

8 Aprile 2021
Condomino moroso e sospensione servizi condominiali: ultime sentenze

L’articolo 63 delle disposizioni di attuazione al Codice civile consente all’amministratore di sospendere il condomino moroso dall’utilizzo dei servizi condominiali suscettibili di utilizzazione separata come acqua, riscaldamento, ecc.

Effetti della durata ultrasemestrale della morosità del condominio

Anche ove astrattamente ricorrano i presupposti applicativi di cui all’art. 63, comma 3, att. c.c. (durata ultrasemestrale della morosità riferibile al condòmino e possibilità di godimento separato del servizio comune), l’interesse meramente economico del condominio non può pregiudicare diritti fondamentali quali il godimento dei servizi di riscaldamento e dell’acqua, in quanto ritenuti “essenziali” in funzione della preminente tutela del diritto alla salute ex art. 32 Cost. (Fattispecie nella quale era stata richiesta dal condominio anche il distacco dell’antenna televisiva condominiale).

Nel caso di pacifica durata ultrasemestrale della morosità del condomino nel pagamento delle spese condominiali, pur essendo incontestabile la possibilità di godimento separato dei servizi comuni diriscaldamento ed acqua, in forza della quale sussistono, astrattamente, i presupposti applicativi dell’art. 63, comma 3, disp.att.c.c. concernente la sospensione della fruizione di detti servizi, è necessario distinguerefra servizi «essenziali» e non essenziali in funzione della preminente tutela del diritto alla salute, costituzionalmente garantito (art. 32 Cost.).

Ne consegue che tale sospensione non può essere applicata con specifico riferimento all’erogazione del riscaldamento e dell’acqua anche tenendo presente che, per quanto riguarda il servizio dell’acqua, il D.P.C.M. 29 agosto 2016 («Disposizioni in materia di contenimento della morosità nel servizio idrico integrato») ha stabilito che ai soggetti indigenti, seppur morosi, deve essere comunque assicurata una fornitura di 50 litri al giorno pro capite.

Tribunale Bologna sez. II, 15/09/2017

Condomino moroso: quando è legittima la sospensione dalla fruizione dei servizi comuni?

Ai sensi dell’art 63 disp.att., cod., civ., unico requisito richiesto per la legittima sospensione della fruizione dei servizi è il protrarsi della morosità nel pagamento dei contributi condominiali per almeno un semestre. (Nella specie, il Trib. ha dunque accolto la domanda ex art. 702 bis c.p.c., tesa ad ottenere l’autorizzazione a sospendere il condomino moroso dalla fruizione dei servizi comuni di acqua e riscaldamento).

Tribunale Treviso sez. III, 21/07/2017

La morosità per oltre un semestre nel pagamento delle spese condominiali legittima la sospensione dalla fruizione dei servizi comuni di acqua e riscaldamento

Qualora un condomino risulti moroso nel pagamento dei contributi condominiali e la condizione di morosità si protragga per almeno un semestre, il Condominio ha diritto ad agire giudizialmente, al fine di ottenere l’autorizzazione a sospendere tale condomino dalla fruizione dei servizi comuni di riscaldamento ed acqua.

Tribunale Tempio Pausania, 09/03/2017

I servizi comuni di acqua e riscaldamento non sono intangibili

I servizi comuni di acqua e riscaldamento non sono intangibili e, pertanto, a fronte di una perdurante morosità del condòmino, può trovare applicazione la sospensione prevista dall’art. 63, comma 3, att. c.c.

Tribunale Bologna, 03/04/2018

Legittimo il potere dell’amministratore di sospendere il condomino moroso dall’utilizzazione del servizio idrico

L’art. 63, co. 3, disp.att. c.c. attribuisce all’amministratore del Condominio, in via di autotutela e senza ricorrere preventivamente al giudice, il potere di sospendere l’utilizzazione dei servizi comuni suscettibili di separato godimento, compresa, come nel caso di specie, l’erogazione del servizio idrico effettuata intervenendo esclusivamente sulle parti comuni dell’impianto (nella specie, inoltre, non sono pertinenti le deduzioni del ricorrente in ordine alla esclusione dei servizi essenziali dall’ambito di operatività del suindicato articolo, per evitare lesioni del diritto fondamentale della persona connessi all’uso dell’abitazione, in quanto il ricorrente risulta essere un occupante senza titolo dell’immobile).

Tribunale Modena sez. II, 05/06/2015

Conseguenze delle more dei pagamenti dei contributi condominiali per oltre un semestre

Ai sensi dell’art. 63, co 3 disp. att. c.c., l’amministrazione condominiale, qualora la mora nel pagamento dei contributi si sia protratta per un semestre, ha la possibilità di sospendere il condomino moroso dalla fruizione dei servizi comuni suscettibili di godimento separato e, a tal fine, non è necessaria la sussistenza di alcun nesso di corrispettività fra il servizio di cui si chiede l’autorizzazione alla sospensione e la natura dei servizi per i quali il condomino risulti moroso (nel caso di specie, il condomino risultava moroso da più di sei mesi nel pagamento della fornitura del servizio idrico).

Tribunale Brescia, 21/05/2014

L’autorizzazione alla sospensione dell’erogazione dei servizi comuni prescinde dall’entità della morosità

L’amministrazione condominiale nel caso in cui la mora nel pagamento dei contributi si sia protratta per un semestre, può sospendere, ai sensi dell’art. 63, c. 3 disp. att. c.c., il condomino moroso dalla fruizione dei servizi comuni suscettibili di godimento separato, dovendosi rilevare, inoltre, che l’autorizzazione a sospendere l’erogazione del servizio è concessa a prescindere dall’entità della morosità (nel caso di specie, il condomino risultava moroso da più di sei mesi nel pagamento della fornitura del servizio idrico).

Tribunale Brescia, 13/02/2014, n.427



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube