HOME Articoli

Lo sai che? Non è reato donare i beni pignorati se la trascrizione è precedente

Lo sai che? Pubblicato il 16 marzo 2014

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 16 marzo 2014

Trascrizione del pignoramento successiva alla trascrizione della donazione: il debitore che ha salvato il proprio patrimonio immobiliare non risponde di alcun reato nei confronti del creditore.

I beni oggetto di pignoramento non possono essere “toccati” dal debitore: nel senso che quest’ultimo non li può vendere, donare, distruggere, utilizzare, ecc. Diversamente si commette il reato di “mancata esecuzione di un provvedimento del giudice” [1].

Ma, nel caso di beni immobili (una casa, un terreno, ecc.), c’è un’eccezione ed è stata chiarita dalla Cassazione un po’ di tempo fa [2]. Osserviamola nel dettaglio.

Tutto nasce dalla necessità di trascrivere nei registri immobiliari l’atto di pignoramento immobiliare effettuato dal creditore nei confronti del bene del debitore. In tali registri, infatti, non si trascrivono solo le vendite o le donazioni, ma anche altri atti giudiziari come, appunto, l’esecuzione forzata.

Ebbene – chiarisce la Suprema Corte – se il debitore cede (vende, dona, ecc.) il proprio bene pignorato e tale cessione viene trascritta immediatamente nei registri immobiliari, cioè prima ancora della trascrizione del pignoramento – sebbene quest’ultimo sia stato già notificato dal creditore al debitore – non si configura alcun reato.

Una corsa contro il tempo

In pratica, tutto si gioca su “chi” trascrive per primo il proprio atto: se il debitore (la donazione o la vendita dell’immobile) o il creditore (il pignoramento immobiliare). Infatti, se il creditore ha già notificato al debitore il pignoramento, ma lo trascrive solo in un momento successivo alla trascrizione, da parte di quest’ultimo, della cessione dell’immobile, non si configura alcun reato in capo al debitore medesimo.

Insomma, è più facile, in questo modo, per gli indebitati salvare il patrimonio di famiglia.  Non è infatti reato donare i beni pignorati se la trascrizione di tale donazione è avvenuta prima di quella del pignoramento.

note

[1] Art. 388 cod. pen.

[2] Cass. sent. n. 38099/09.

Autore immagine: 123rf.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. se il pignoramento da parte della serit viene annullato in seguito ad un’asta deserta nei vari quattro incanti cosa succede se si fa’ una donazione ? possono svolgere un’azione revocatoria ? si va in causaper frode?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI