Diritto e Fisco | Articoli

Posso revocare la proposta contrattuale?

1 Maggio 2021
Posso revocare la proposta contrattuale?

Abbiamo inviato una proposta contrattuale alla controparte, ma non ci risponde. Ha solo manifestato disponibilità vagamente, con una mail e per telefono. Possiamo revocare la nostra proposta?

In linea generale, ogni contratto si perfeziona nel momento in cui chi ha fatto la proposta ha conoscenza dell’accettazione dell’altra parte (così stabilisce l’articolo 1326 del Codice civile).

Sempre l’articolo 1326 del Codice civile aggiunge che se il proponente (cioè chi formula la proposta di accordo) richiede che l’accettazione debba avere una forma particolare (ad esempio forma scritta da comunicarsi per raccomandata o via pec), l’accettazione non ha effetto se viene comunicata con una forma diversa.

In base alle disposizioni appena citate possiamo quindi affermare che se nel testo dell’accordo inviato da voi a controparte o in un’altra scrittura intercorsa tra voi e controparte, c’era una clausola che stabiliva che l’accettazione doveva essere comunicata in una determinata forma e non vi è mai giunta finora un’accettazione con questa forma, allora si può dire che il contratto non si è mai perfezionato ed è ancora possibile che revochiate, ai sensi dell’articolo 1328 del Codice civile, la vostra proposta contrattuale.

Se, invece, tra voi e la controparte non c’è mai stato un accordo sulla forma che doveva rivestire l’accettazione della proposta (e quindi l’accettazione poteva essere data in qualsiasi forma, anche verbale) allora occorre stabilire se nel contenuto della mail che vi fu inviata da controparte e della telefonata tra voi intercorsa c’era o meno l’accettazione della proposta contrattuale.

In altri termini, se la controparte nelle sue comunicazioni via mail o per telefono ha accettato integralmente e senza riserve il contenuto del testo contrattuale da voi sottoscritto e non esisteva alcuna clausola che imponeva che l’accettazione dovesse essere data con una determinata forma (pec o raccomandata ad esempio), allora il contratto tra voi si è già perfezionato dal momento in cui il proponente (cioè voi) ha avuto conoscenza dell’accettazione di controparte.

In quest’ultimo caso, per sciogliersi dal contratto già perfezionatosi, occorrerà il consenso della controparte; occorrerà in altri termini un accordo con cui entrambe le parti manifestino la comune volontà di ritenere risolto il contratto tra loro già concluso (accordo con cui bisognerà anche stabilire eventuali ulteriori clausole per disciplinare lo scioglimento del vincolo contrattuale).

Se, al contrario, nemmeno nelle comunicazioni via mail o per telefono la controparte ha accettato il contenuto del contratto da voi già sottoscritto, allora anche in questa ipotesi sarà ancora possibile per voi comunicare la revoca della proposta ai sensi dell’articolo 1328 del Codice civile.

Il consiglio è allora quello di verificare se anche controparte sia ancora interessata a questo accordo e poi, una volta conosciute le sue intenzioni, agire di conseguenza in base innanzitutto alla valutazione se il contratto si sia o meno perfezionato (valutazione da fare sulla base di quello che è stato evidenziato in precedenza).

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Angelo Forte



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube