HOME Articoli

Lo sai che? L’Asl rimborsa cure in strutture e cliniche private

Lo sai che? Pubblicato il 27 marzo 2014

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 27 marzo 2014

Tutelato il paziente costretto a ricorrere alla clinica privata se non è possibile la cura presso l’ospedale civile o altre strutture convenzionate.

Il cittadino che si cura presso cliniche private non convenzionate può ottenere, dal Servizio Sanitario Nazionale, il rimborso delle spese sostenute a condizione che:

1) tali prestazioni mediche costituiscono – a causa delle specifiche condizioni cliniche o di rischio del paziente – un significativo beneficio in termini di salute

2) e, nello stesso tempo, non è possibile effettuare cure dello stesso tipo presso strutture pubbliche o convenzionate.

È questa la sintesi di una recente sentenza firmata dal Tribunale di Castrovillari [1] che ha ordinato alla Asl provinciale il pagamento delle spese riabilitative sostenute da una vittima di un incidente stradale la quale, grazie a delle costose cure, aveva recuperato parzialmente la facoltà di deambulare.

Per il giudice calabrese il rimborso è riconosciuto anche per quelle terapie che consentono di “elidere o attenuare gli effetti della patologia, se del caso, anche mediante potenziamento delle capacita residue (diverse abilita) del soggetto”.

La competenza del giudice

La causa promossa da un privato nei confronti di una A.S.L. per ottenere il rimborso delle spese terapeutiche sostenute presso una struttura privata nazionale, senza la preventiva autorizzazione, per prestazioni sanitarie di alta specialità che offrano anche solo l’opportunità di migliorare le proprie condizioni di integrità psico-fisica e, quindi, di vita, è di competenza del tribunale ordinario, in quanto ha ad oggetto la tutela di un diritto primario e fondamentale della persona – ossia il diritto alla salute [2].

note

[1] Trib. Castrovillari (CS) sent. n. 1112/2013.

[2] Cass. sent. n. 2923 del 27.02.2012.

Autore immagine: 123rf.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI