Diritto e Fisco | Articoli

Come ottenere il Cud Inps (ora online, per posta ma anche in Comune)

30 marzo 2014


Come ottenere il Cud Inps (ora online, per posta ma anche in Comune)

> Diritto e Fisco Pubblicato il 30 marzo 2014



Anche quest’anno sarà possibile ottenere il Cud attraverso il sito internet dell’Inps o spedizione a casa; ma la novità è che potrà essere chiesto anche in Comune o presso altre amministrazioni pubbliche.

Il Cud dell’Inps quest’anno potrà essere ottenuto anche presso i Comuni e le pubbliche amministrazioni che hanno sottoscritto un protocollo con l’istituto di previdenza.

Con la circolare pubblicata ieri, l’Inps  [1] ha comunicato le modalità di rilascio del certificato unico dei redditi.

Oltre ai Comuni sono confermati i canali già disponibili l’anno scorso:

sito internet dell’Inps utilizzando il codice personale (Pin). Il modello è disponibile nella sezione Servizi al cittadino del portale istituzionale www.inps.it. Il certificato può essere visualizzato e stampato dall’utente, previa identificazione tramite PIN. Ai cittadini in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata CEC-PAC, già noto all’Istituto, il CUD viene comunque recapitato alla casella PEC corrispondente. I cittadini che invece hanno specificato un indirizzo di posta elettronica ordinaria (non certificata) all’atto della richiesta del PIN, sono informati via email della disponibilità del CUD sul sito dell’Istituto.

spedizione a casa se il titolare lo richiede al call center (800.43.43.20). La legge prevede che gli enti previdenziali rendano disponibile il CUD in modalità telematica e che rimanga nella facoltà del cittadino richiedere la trasmissione del certificato in forma cartacea, senza nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica. Al fine di contemperare gli obiettivi di efficienza ed efficacia declinati con chiarezza dalla suddetta norma, con oggettive situazioni di difficoltà rappresentate dall’utenza, l’Istituto provvederà, attraverso la propria articolazione territoriale ed il contact center multicanale, all’invio del CUD al domicilio del relativo titolare, su espressa richiesta dell’interessato, nei casi di dichiarata impossibilità di accedere alla certificazione. All’uopo è stato attivato il numero verde 800.43.43.20 dedicato appositamente alla richiesta di spedizione del CUD al proprio domicilio, in aggiunta ai già esistenti numero verde 803.164 per i telefoni fissi e 06164164 per i telefoni cellulari.

– spedito alla casella di posta elettronica certificata del pensionato;

– rilascio da sedi territoriali Inps;

uffici postali appartenenti alla rete “Sportello amico“. È possibile ottenere il rilascio del CUD esclusivamente presso gli uffici postali appartenenti alla rete “Sportello Amico”. Ci sarà però da versare un corrispettivo a carico dell’utente pari a 2,70 euro più IVA.

– Postazioni informatiche self service. Presso tutte le Strutture territoriali INPS sono state istituite postazioni informatiche self service, presso le quali gli utenti in possesso di PIN possono direttamente procedere alla presentazione online delle domande di servizio, ovvero effettuare tutte quelle interazioni con gli archivi informatici dell’Istituto alle quali risultano abilitati, in un contesto connotato da affidabilità e sicurezza non soltanto tecnologica.

patronati, Caf e professionisti abilitati all’assistenza fiscale. Il cittadino, per l’acquisizione del CUD, può avvalersi di un ente di Patronato, di un CAF, di un professionista compreso tra quelli abilitati all’assistenza fiscale o alla presentazione delle dichiarazioni reddituali in via telematica, in possesso di PIN e di certificato Entratel personale in corso di validità.
La visualizzazione del CUD da parte degli intermediari è subordinata all’acquisizione di una specifica delega o mandato di assistenza e al possesso di alcuni dati riguardanti il cittadino.

sportello amico per gli over 85 titolari di indennità di accompagnamento.

Il Cud può essere rilasciato anche a un delegato o agli eredi del titolare.

Pensionati residenti all’estero. I pensionati residenti all’estero possono richiedere la certificazione, fornendo i propri dati anagrafici e il numero di codice fiscale, ai seguenti numeri telefonici dedicati 06.59054403 – 06.59053661 – 06.59055702, con orario 8.00 – 19,00 (ora italiana).

note

[1] Inps circolare n. 44.

Autore immagine: 123rf.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI