Diritto e Fisco | Articoli

Sospensione feriale per le cartelle di pagamento?

5 Maggio 2021
Sospensione feriale per le cartelle di pagamento?

Cartella esattoriale: nei 60 giorni per pagare sono compresi i mesi di luglio e agosto?

Se Agenzia Entrate Riscossione dovesse notificarti una cartella esattoriale a ridosso dell’estate, il mese di agosto andrebbe conteggiato nei 60 giorni necessari per il pagamento? La questione è stata più volte rimessa alla Cassazione che, di recente [1], si è di nuovo pronunciata sul tema appunto della sospensione feriale per le cartelle di pagamento.

La questione ha una certa rilevanza perché proprio a partire dal 61mo giorno da quando la cartella è stata notificata è possibile avviare il pignoramento dei beni del contribuente. E se anche l’esattore non è sempre così solerte nell’azionare la macchina della riscossione forzata, il contribuente potrebbe non passare un’estate serena nel sapere che, al rientro, potrebbe trovare il conto corrente bloccato, la trattenuta sul quinto dello stipendio o un’ipoteca sulla casa. 

Di qui la necessità di comprendere se esiste la sospensione feriale anche per le cartelle di pagamento.

Ma prima di tutto bisogna comprendere cos’è la sospensione feriale.

Cos’è la sospensione feriale

La sospensione feriale è una regola che si applica ai processi e agli atti giudiziari. In forza di tale regola, ogni volta che c’è da calcolare un termine (ad esempio, per una notifica, per un ricorso, per il deposito di una memoria), il mese di agosto non si considera: è come se i trentuno giorni di tale mese non esistessero nel calendario e dopo il 31 luglio ci fosse direttamente il 1° settembre. 

Tanto per fare un esempio, un atto che scade il 15 agosto scadrà in realtà il 14 settembre (ossia tenendo conto che il calcolo del termine si sospende dal 1° al 31 agosto).

Entro quanto tempo pagare una cartella esattoriale?

La cartella esattoriale va pagata entro 60 giorni dalla sua notifica. Nel caso di destinatario momentaneamente irreperibile, il termine decorre dal ricevimento della seconda raccomandata informativa (ossia la comunicazione con cui il postino avvisa il contribuente del tentativo di consegna della cartella quando questi era assente).

Se scade il termine di 60 giorni, il contribuente non può più impugnare la cartella che pertanto diventa definitiva e non più contestabile. Inoltre, l’Esattore può avviare il pignoramento.

Per le cartelle esattoriali esiste la sospensione feriale?

Quando parliamo di sospensione feriale della cartella esattoriale ci dobbiamo riferire a due questioni differenti: il pagamento della cartella e la possibilità di promuovere un ricorso.

Sospensione feriale per il pagamento della cartella

Quanto al primo aspetto, secondo la Cassazione, il termine di 60 giorni per pagare la cartella esattoriale non è soggetto a sospensione feriale. Questo significa che, semmai il termine per impugnare la cartella dovesse scadere nel mese di agosto, il contribuente non può invocare, a sostegno della propria inerzia, il fatto di trovarsi in vacanza: sarà comunque tenuto ad effettuare il versamento dell’importo dovuto nel termine concesso dalla legge.

Conseguenza del fatto che non esiste sospensione feriale per il pagamento delle cartelle esattoriali è che ben potrebbe avvenire un pignoramento, un’iscrizione di ipoteca o un fermo auto nel mese estivo. Come chiarito dalla Cassazione, il termine dilatorio di 60 giorni concesso all’ente della riscossione per procedere all’espropriazione forzata non è soggetto alla sospensione feriale. 

Si tenga però conto di due importanti fattori. Il primo: quasi mai l’Esattore fa scattare il pignoramento o l’iscrizione di ipoteca subito dopo la scadenza dei 60 giorni della cartella. A volte, passano mesi o addirittura anni prima che intervenga l’esecuzione forzata; in altri casi, non avviene alcun atto di pignoramento, tant’è che la cartella cade in prescrizione.

Il secondo elemento di cui tenere conto è che, secondo una prassi che ormai si ripete ogni anno, nelle due settimane coincidenti con il Ferragosto, l’Esattore sospende ogni atto di esecuzione forzata così come la notifica delle cartelle stesse, in modo da dare ai contribuenti la possibilità di passare serenamente le proprie vacanze. 

Sospensione feriale per il ricorso contro la cartella esattoriale

Discorso completamente diverso riguarda invece la possibilità di fare opposizione contro la cartella esattoriale: in tal caso, trattandosi di attività processuale, questa è soggetta alla sospensione feriale dei termini. Sicché, qualora il termine per il ricorso contro la cartella dovesse scadere il 20 agosto, esso si riterrà automaticamente prorogato al 19 settembre (escludendo appunto dal calcolo i 31 giorni di agosto).

Approfondimenti

Per ulteriori informazioni, leggi:


note

[1] Cass. ord. n. 11604/21 del 4.05.2021: «secondo un’interpretazione costituzionalmente orientata, la nozione di “termine processuale” non può ritenersi limitata all’ambito del compimento degli atti successivi all’introduzione del processo, dovendo invece estendersi anche ai termini entro i quali lo stesso deve essere instaurato quando la proposizione della domanda costituisca l’unico rimedio per la tutela del diritto che si assume leso, sicché non è soggetto alla sospensione feriale il termine dilatorio di sessanta giorni di cui articolo 50, comma 1 del Dpr. n. 602/73 diretto al concessionario per procedere a espropriazione forzata, non incidendo sul diritto ad agire in considerazione dell’alternatività dell’iscrizione ipotecaria rispetto all’espropriazione ordinaria e del fatto che l’iscrizione si colloca tra la notificazione della cartella di pagamento e il pignoramento». 


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube