Precompilata Iva dal 1° luglio 2021: cos’è e come funziona

6 Maggio 2021 | Autore:
Precompilata Iva dal 1° luglio 2021: cos’è e come funziona

Il direttore dell’Agenzia delle Entrate presenta la nuova piattaforma web dove finiranno le informazioni contabili di professionisti e piccole aziende.

Dal 1° luglio 2021, le partite Iva potranno trovare in un’area dedicata del sito dell’Agenzia delle Entrate le bozze dei documenti precompilati Iva, vale a dire i registri delle fatture emesse e degli acquisti e le comunicazioni delle liquidazioni periodiche che riguardano l’imposta sul valore aggiunto. Dal 1° gennaio 2022, invece, sarà messa a disposizione anche la dichiarazione annuale Iva precompilata, ovvero il documento elaborato grazie ai dati raccolti dal Fisco con la fatturazione elettronica, con i corrispettivi telematici e con i dati delle operazioni transfrontaliere che vengono inviate all’Agenzia.

Da quest’estate, dunque, come confermato in Parlamento dal direttore delle Entrate Ernesto Maria Ruffini, le partite Iva o i loro intermediari delegati ai servizi di fatturazione elettronica, potranno accedere in prima battuta alle bozze dei registri Iva mensili. Se le bozze sono complete (o successivamente alla loro integrazione per annotare tutte le operazioni effettuate nel periodo), il contribuente può procedere a convalidare i registri e con tale operazione non sarà obbligato alla tenuta dei registri Iva mensili convalidati, che verranno memorizzati dall’Agenzia.

In alternativa all’utilizzo diretto delle bozze presenti nell’applicativo web, al fine di poter sfruttare le informazioni a disposizione dell’Agenzia e agevolare i propri adempimenti tributari, il soggetto Iva o il suo intermediario potrà estrarre le bozze e importarle nei propri applicativi oppure utilizzarle per un confronto con i dati dei propri registri.

La precompilata riguarderà in modo particolare le partite Iva e le imprese di dimensioni più ridotte: commercianti, artigiani, imprenditori individuali, professionisti. Cioè, la maggior parte dei contribuenti italiani.

Nel dettaglio, l’Agenzia fornirà sulla propria piattaforma web:

  • la bozza della liquidazione Iva periodica mensile o trimestrale (la cosiddetta Lipe) con segnalazione del saldo a debito o a credito per il relativo periodo d’imposta;
  • le bozze dei registri obbligatori di fatture e acquisti compilati a partire dalle fatture elettroniche emesse ed inviate tramite Sdi (il sistema d’interscambio con il Fisco);
  • la bozza della dichiarazione Iva annuale;
  • le bozze dei modelli F24 di versamento: l’eventuale saldo a debito verrà riportato in un F24 precompilato.

In questo modo, viene perseguito un doppio obiettivo: da una parte, offrire al contribuente una strada più semplice (almeno così si spera) per adempiere ai suoi obblighi informativi verso il Fisco, dall’altra avere ulteriori strumenti per fare degli accertamenti ai fini della lotta all’evasione.

Infine, nel corso del 2021, sarà reso disponibile un nuovo servizio web di precompilazione e invio della dichiarazione di successione e domanda di volture catastali. Il cittadino potrà fruire della nuova applicazione accedendo con le proprie credenziali all’area autenticata del portale dei servizi dell’Agenzia delle Entrate. Con il nuovo applicativo sarà offerto il servizio di precompilazione di diversi dati, tra cui quelli relativi agli immobili intestati al defunto, ricavati dalla relativa banca dati del catasto.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube