Diritto e Fisco | Articoli

Disservizi condominiali: cosa rischia il condomino?

22 Maggio 2021
Disservizi condominiali: cosa rischia il condomino?

Sto effettuando dei lavori di ristrutturazione in un appartamento appena acquistato e ho apposto l’avviso per l’inizio dei lavori; tuttavia, per un disguido con i tecnici, questi lavori sono stati realizzati in orario diverso da quello preannunciato e i condomini sono rimasti per una giornata senza riscaldamenti. Posto che la situazione oggi è stata risolta con tutte le scuse del caso, cosa rischio? I condomini parlano di denuncia.

Credo che un’azione civile nei Suoi confronti, oltre che pretestuosa, sarebbe comunque difficile da coltivare in giudizio. È sicuramente stata un’operazione poco “professionale” da parte dei Suoi tecnici, visto che avrebbero dovuto avvertirLa di questo problema di tempistiche, così da rimediare con i condomini.

Tuttavia, delle scuse formali dovrebbero essere più che sufficienti per rimediare al disagio creato; non vedo altre soluzioni utili, né tantomeno sarebbero necessarie altre vie, oltre quelle, per l’appunto, delle scusanti.

Al netto di quanto osservato dal punto di vista civico, analizziamo una potenziale azione giudiziaria dei condomini nei Suoi confronti dal punto di vista del diritto.

Personalmente, non consiglierei mai ai condomini di agire in giudizio, in quanto l’unico loro obiettivo dovrebbe essere un risarcimento dei danni patiti.

Ebbene, per ottenere una sentenza di condanna al risarcimento dei danni non patrimoniali, questi dovrebbero provare:

  • l’evento e, cioè, l’interruzione del riscaldamento;
  • il danno;
  • il collegamento tra l’evento e il danno;
  • l’ammontare del danno.

A parte il primo elemento, dimostrabile con testimoni, non vedo come possano dimostrare il danno non patrimoniale subìto, né come possano quantificare l’ammontare.

In cosa consisterebbe il danno? Nell’aver avuto meno il riscaldamento in un periodo primaverile? Nell’aver preso l’influenza? Mi sembra alquanto difficile da sostenere, se non fantascientifico.

Per tali motivi, a mio avviso, può stare abbastanza sereno; l’importante è avere, con buon senso civico, prestato le proprie scuse a tutti i condomini.

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Salvatore Cirilla



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube