Business | Articoli

Iva: lo scontrino di chiusura giornaliera

25 Febbraio 2015
Iva: lo scontrino di chiusura giornaliera

Quali sono gli obblighi in merito alla conservazione degli scontrini di chiusura giornaliera di un negozio.

Lo scontrino di chiusura giornaliera va emesso a fine giornata, e il relativo importo dev’essere riportato nel registro dei corrispettivi. A tale scontrino si allegano quelli annullati nella giornata.

Lo scontrino di chiusura giornaliera va conservato per 10 anni. Si può usare, alternativamente, una delle seguenti modalità:

– utilizzare l’archivio degli azzeramenti giornalieri

– oppure conservare copia degli scontrini di chiusura senza dotarsi di un apposito registro/formulario.

Lo scontrino di chiusura giornaliera deve contenere i seguenti dati:

– il numero di partita Iva dell’emittente e l’ubicazione dell’esercizio;

– l’ammontare complessivo dei corrispettivi del giorno;

– il totale cumulativo dei corrispettivi giornalieri, compreso quello della chiusura cui si riferisce lo scontrino;

– su distinte successive righe, gli eventuali importi relativi a sconti, rettifiche, rimborsi per resi di merce venduta o imballaggi cauzionati, nonché dei corrispettivi relativi a prestazioni in tutto o in parte non riscossi;

– il numero degli scontrini fiscali, comprensivo dello stesso scontrino fiscale di chiusura giornaliera, emessi a seguito delle operazioni per le quali vige l’obbligo di emissione;

– il numero degli scontrini fiscali recanti la stampa del contenuto della memoria fiscale;

– il numero degli scontrini non fiscali;

– il numero progressivo degli azzeramenti giornalieri;

– la data e l’ora di emissione;

– il numero dei ripristini fiscali;

– il logotipo fiscale e il numero di matricola del registratore di cassa;

– i dati di carattere non fiscale, preceduti e seguiti dalla scritta “non fiscale”, e distanziati dalle righe precedenti da almeno due righe vuote.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube