Diritto e Fisco | Articoli

Incidente senza assicurazione: spetta il risarcimento

18 Maggio 2021
Incidente senza assicurazione: spetta il risarcimento

Se dovessi fare un incidente stradale mentre non sei coperto dall’assicurazione e la responsabilità dovesse essere dell’altro conducente avresti diritto al risarcimento del danno? Chi ti paga?

Immagina di aver dimenticato di rinnovare la polizza Rc-auto e di trovarti pertanto senza assicurazione. Ad un tratto, subisci un incidente stradale di cui non hai la benché minima colpa: mentre stai serenamente guidando nella tua corsia di marcia, un’altra auto ti viene addosso perché magari è passata col rosso o non ti ha dato la precedenza. Insomma, per l’incidente stradale tu non hai alcuna responsabilità. A questo punto, ti sorge un dubbio: «Chi mi pagherà i danni?». Se fai un incidente senza assicurazione vieni risarcito? 

La questione è stata già affrontata dalla giurisprudenza. Cerchiamo di fare il punto della situazione partendo dalle premesse che regolano la responsabilità per guida senza assicurazione.

Guida senza assicurazione: cosa succede?

Innanzitutto, è bene ricordare che senza copertura assicurativa non si può circolare sia sulle strade pubbliche che in quelle private aperte al pubblico (ad esempio, il cortile del tuo condominio). L’auto sprovvista di polizza non può neanche essere parcheggiata sul ciglio della strada, dovendo essere custodita in un garage o in un altro spazio privato, transennato o comunque non accessibile a terzi.

È bene però sapere che la copertura assicurativa ha un’ultrattività: si estende cioè ai 15 giorni successivi rispetto alla scadenza del contratto. Questo significa che, se nelle due settimane dopo la scadenza dell’assicurazione, la polizia ti dovesse fermare non potrebbe multarti. Per la stessa ragione, tutti gli incidenti che dovessi provocare per tua colpa in tale periodo saranno anch’essi coperti dalla polizza e non rischierai nulla sotto il profilo civile; restano salvi ovviamente gli effetti penali della tua condotta qualora dovesse integrare gli estremi di un reato, per il quale l’assicurazione non può certamente coprirti.

Che succede invece se non rinnovi l’assicurazione entro i 15 giorni? In tal caso, commetti una violazione amministrativa molto grave punita con una multa da 849 a 3.396 euro, la decurtazione di 5 punti dalla patente e il sequestro dell’auto. 

Incidente senza assicurazione: cosa succede?

Vediamo ora che succede se, dopo i 15 giorni dalla scadenza della polizza, provochi un incidente.

Se l’incidente è stato determinato da una tua colpa, il danneggiato sarà risarcito dal Fondo di Garanzia vittime della Strada. Il Fondo, in prima battuta, pagherà al posto tuo ma, successivamente, si rivarrà nei tuoi confronti chiedendoti il rimborso della somma versata all’altro automobilista. Insomma, se circoli senza assicurazione subisci non solo il rischio di una multa stradale ma anche il rischio di dover pagare per gli incidenti stradali da te provocati violando il Codice della strada.

Viceversa, se la responsabilità dell’incidente è da attribuire all’altro automobilista e tu non hai alcuna responsabilità per lo scontro, hai diritto ad essere risarcito. Risarcimento che, non potendoti erogare la tua compagnia – proprio perché sprovvisto di polizza – dovrà versarti quella dell’altro conducente. Non si potrà quindi ricorrere alla procedura del cosiddetto «indennizzo diretto». Quindi, se sei senza assicurazione e vuoi ottenere il risarcimento devi rivolgerti all’assicurazione del responsabile. E se anche questi dovesse essere privo di polizza, potrai rivolgerti anche tu al Fondo di Garanzia Vittime per la Strada.

In sintesi, secondo la giurisprudenza [1], chi guida l’auto senza assicurazione e fa un incidente stradale ma non ha alcuna colpa nel sinistro, ha diritto ad essere risarcito dall’assicurazione dell’auto responsabile.

Viceversa, qualora il conducente privo di copertura assicurativa dovesse essere l’unico responsabile, a pagare il danneggiato sarebbe il Fondo di Garanzia Vittime della Strada, salvo poi il diritto del Fondo di rivalersi contro l’automobilista senza la polizza.

Dunque, contrariamente a quanto di solito si crede, non è sempre vero che chi è senza assicurazione non viene mai risarcito in caso di incidente stradale: ciò accade solo se questi è l’esclusivo responsabile del sinistro. Al contrario, quando l’automobilista non assicurato è privo di colpa (così come succede quando è l’altro conducente ad aver violato il Codice della strada) allora ha diritto al risarcimento sia per i danni subiti al proprio veicolo che per le lesioni fisiche riportate a seguito dell’impatto. 


note

[1] G.d.P. Napoli, sez. Pozzuoli, dott. Italo Bruno, sent. n. 5553/15.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube