Diritto e Fisco | Articoli

Più multe stesso autovelox in giorni diversi

19 Maggio 2021
Più multe stesso autovelox in giorni diversi

Autovelox posizionato sulla stessa strada e multe ravvicinate: che succede a chi viene fotografato più volte? È possibile pagare una sola multa?

Un nostro lettore ci fa presente di aver ricevuto più multe con lo stesso autovelox per giorni diversi. Ci chiede pertanto se sia possibile pagare una sola multa o se, al contrario, si debba pagare ogni singola contravvenzione. 

Sul punto, si richiama spesso impropriamente l’articolo 198 del Codice della strada in base al quale chi, con un’unica azione, commette più violazioni della stessa norma soggiace alla sanzione prevista per la violazione più grave aumentata fino al triplo [1]. Tale disciplina è meglio conosciuta con il termine «cumulo giuridico».

La disposizione in questione però non trova applicazione nel caso di più multe con lo stesso autovelox in giorni diversi. Questo perché, come vedremo a breve, non sussistono i presupposti per parlare di un’unica violazione.

Quando si applica il cumulo giuridico

Per comprendere quando è possibile parlare di «cumulo giuridico» dobbiamo innanzitutto distinguere le ipotesi di chi, con la medesima azione, viola più volte la stessa norma o norme diverse e chi, invece, lo fa in occasioni temporalmente differenti e, quindi, sganciate l’una dall’altra. Solo nel primo caso è possibile ottenere il beneficio previsto dal Codice della strada, andando a pagare una sola volta la sanzione più grave con aumento fino al triplo. Si pensi al caso di chi, con la stessa manovra, passa col rosso senza dare la precedenza, andando peraltro a violare i limiti di velocità.

Nel caso invece in cui l’automobilista, in situazioni diverse, violi più volte la stessa norma o norme differenti soggiace a tante sanzioni per quante sono le sue violazioni. Si pensi al caso di chi, avendo sotto casa un senso unico, lo violi ogni mattina per risparmiare tempo. 

Più multe con lo stesso autovelox: quando si paga una sola volta?

Da quanto appena detto, è possibile trarre le seguenti conclusioni: nell’ipotesi dell’automobilista che, in giorni diversi, becca sempre lo stesso autovelox o autovelox differenti situati sulla stessa strada, non c’è possibilità di ottenere sconti: bisognerà pagare tutte le multe che arriveranno.

Lo stesso dicasi per chi prende più multe con lo stesso autovelox lo stesso giorno ma in contesti diversi, ad esempio una volta all’andata e un’altra al ritorno oppure una volta la mattina e un’altra il pomeriggio.

Viceversa, il conducente che, non solo nello stesso giorno, ma anche nell’ambito della medesima situazione, percorrendo la stessa strada, incappa in più autovelox potrà ottenere la riduzione delle sanzioni pagandone una sola (quella più elevata, aumentata del triplo).

In sintesi: affinché l’automobilista possa ottenere lo “sconto” del cumulo giuridico e pagare una sola multa (quella più grave, aumentata fino al triplo) è necessario che le violazioni del Codice della strada siano unite dalla medesima condotta, ossia devono essere poste nella stessa situazione di fatto. Come chiarito dalla giurisprudenza, i singoli atti devono essere coordinati e legati da unicità del fine cui sono diretti e da contestualità; in altri termini, non ci deve essere una notevole interruzione di tempo tra le varie violazioni del Codice.

Il cumulo non si applica quando si tratta di più violazioni relative all’accesso nei tratti urbani a traffico limitato (cosiddette Ztl) o in caso di accesso ad aree pedonali.

Come pagare una sola multa per autovelox

Se ricorre l’ipotesi del cumulo giuridico, ossia nel caso in cui il conducente, sulla stessa strada, nel medesimo giorno e nella stessa situazione, incappa in più autovelox, lo sconto non è automatico. Infatti, in prima battuta, l’automobilista si vedrà arrivare a casa più multe. La polizia, in fase di contestazione, dovrà irrogare una sanzione pari al minimo per ogni singola violazione commessa.

Sarà invece l’automobilista che, al momento di pagamento delle multe, recandosi dall’organo accertatore, potrà far valere il cumulo giuridico e chiedere di pagare solo una, quella più grave con la maggiorazione fino al triplo.

Dunque, il criterio del cumulo si applica solo al momento del pagamento presso l’Ufficio della polizia, che ne darà immediata comunicazione al Prefetto.


note

[1] Art. 198 cod. str.: « 1. Salvo che sia diversamente stabilito dalla legge, chi con una azione od omissione viola diverse disposizioni che prevedono sanzioni amministrative pecuniarie, o commette più violazioni della stessa disposizione, soggiace alla sanzione prevista per la violazione più grave aumentata fino al triplo.

2. In deroga a quanto disposto nel comma 1, nell’ambito delle aree pedonali urbane e nelle zone a traffico limitato, il trasgressore ai divieti di accesso e agli altri singoli obblighi e divieti o limitazioni soggiace alle sanzioni previste per ogni singola violazione».


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube