Diritto e Fisco | Articoli

Arriva la benzina “made in China”

11 aprile 2014


Arriva la benzina “made in China”

> Diritto e Fisco Pubblicato il 11 aprile 2014



Un popolo che consuma poco carburante non può che venderlo all’estero: a prezzi stracciati.

Dopo le Compagnie petrolifere degli Stati Uniti, anche quelle cinesi, in prospettiva potrebbero diventare un temibile concorrente per le raffinerie europee.

Questo perché in Cina – vuoi perché la popolazione si muove poco con le auto private e ancora preferisce biciclette e mezzi pubblici, vuoi perché il reddito pro capite è ancora troppo basso – si consuma poca benzina; e, posto dall’altro lato l’eccesso di produzione, viene venduto all’estero. A prezzi stracciati.

Troveremo dunque i distributori cinesi accanto alla Esso, alla Agip e alla Q8? Molto probabile, anche se, per ora, è impossibile prevedere i tempi. Certo è che le insegne con gli ideogrammi cinesi, in corrispondenza delle pompe di benzina, è un’idea che non deve colpire più di tanto.

Difatti, per la prima volta da gennaio 2010 – e soltanto per la terza volta in dieci anni – Pechino ha esportato più carburanti di quanti non ne abbia importati. Non si tratta ancora di grandi numeri, ma la tendenza secondo molti analisti è destinata a continuare, considerato l’eccesso di capacità di raffinazione che si profila nel Paese asiatico, dove si continuano a costruire impianti, a fronte di una domanda interna che per ora resta asfittica.

Dopo anni di crescita a due cifre percentuali, i consumi petroliferi del gigante asiatico nel 2013 sono aumentati di appena l’1,6%, ossia di 150mila bg: il tasso più basso da almeno 22 anni. Non ci sono indicazioni di un miglioramento, su questo fronte.

È molto probabile, quindi, che sia proprio questo il motivo per cui i carburanti “made in China” hanno cominciato a riversarsi sui mercati internazionali.

note

Autore immagine: 123rf.com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI