HOME Articoli

Le Guide Modello F23 ed F24: scheda pratica

Le Guide Pubblicato il 14 aprile 2014

Articolo di




> Le Guide Pubblicato il 14 aprile 2014

In quali occasioni può essere utilizzato il modello F23 e in quali il modello F24: tutto su come versare le imposte.

MODELLO F23

Il modello F23 deve essere utilizzato per il versamento di imposte, tasse e sanzioni.

I pagamenti con il modello F23 possono essere effettuati presso qualsiasi agente della riscossione, banca o ufficio postale, a prescindere dal domicilio fiscale di chi versa o dall’ente che ha richiesto il pagamento.

Il modello F23 va compilato da chi esegue il pagamento solo se si tratta di “autoliquidazione” o di pagamento eseguito spontaneamente. In tutti gli altri casi, il modello F23 viene precompilato dall’ufficio che richiede il pagamento e inviato al contribuente insieme all’atto cui si riferisce.

In particolare, il modello F23 deve essere utilizzato per il pagamento di:

– imposta di registro, ipotecaria e catastale, nei casi, ad esempio, di compravendita di immobili;

– imposta sulle successioni e donazioni;

– sanzioni inflitte da autorità giudiziarie e amministrative, come, per esempio, diritti di cancelleria e segreteria giudiziaria, multe e contravvenzioni, eccetera;

– tasse erariali e demaniali come, per esempio, concessioni dei beni del demanio marittimo, militare, ecc..

Dal febbraio 2014, in luogo del modello F23, si potrà usare il modello F24 con elementi identificativi per il pagamento delle somme dovute in relazione alla registrazione dei contratti di locazione e affitto di beni immobili.

Pagando l’imposta di registro per i contratti di locazione con il modello “F24 elide” si potrà eseguire la compensazione con i crediti spettanti?

No. L’impiego del modello “F24 elide” non consente alcuna compensazione con i crediti spettanti al contribuente.

 

 

MODELLO F24

Il modello F24 deve essere usato dai contribuenti, titolari e non titolari di partita Iva, per eseguire versamenti unitari di imposte sui redditi, ritenute alla fonte, Iva, imposte sostitutive delle imposte sui redditi e dell’Iva, Irap, addizionale regionale e comunale all’Irpef, contributi Inps, premi Inail, e interessi in caso di pagamento rateale.

Il modello F24 deve essere usato anche per pagare le somme dovute, comprese le sanzioni e gli interessi, in caso di liquidazione e controllo formale della dichiarazione, avviso di accertamento, avviso di irrogazione sanzioni, accertamento con adesione, detto concordato, conciliazione e ravvedimento.

Dai titolari di partita Iva i versamenti con F24 devono essere effettuati con modalità di pagamento telematica.

Per i non titolari di partita Iva il versamento con il modello F24 può essere effettuato presso gli sportelli di qualunque agente della riscossione o banca. Il versamento può essere effettuato: in contanti; con addebito su conto corrente postale; con carte PagoBancomat presso gli sportelli abilitati; con carta Postamat, Postepay; con assegni bancari o postali tratti dal contribuente a favore di se stesso o con assegni circolari o vaglia postale o assegni postali vidimati, emessi all’ordine dello stesso contribuente e girati per l’incasso alla banca o alla posta.

Ho chiuso il 2013 con un credito Irpef di 5mila euro. Posso usare questo credito per l’Iva dovuta nel corso del 2014?

Si. La compensazione incrociata tra i vari tributi, contributi e premi si indica nel modello F24. I contribuenti che compensano tributi, contributi e premi diversi devono presentare tale modello anche quando la compensazione annulla i debiti e il modello F24 ha saldo zero. Il contribuente può compensare gli importi a credito fino ad annullare gli importi a debito, ma il saldo finale non può mai essere negativo.

note

Autore immagine: 123rf.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. ho ricevuto una sanzione amministrativa da pagare con modello F23 -volevo sapere se è possibile pagarla con credito iva

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI