Business | Articoli

Fondo Microcredito per Srl ed Srls

15 Marzo 2015 | Autore:
Fondo Microcredito per Srl ed Srls

Vorrei avere informazioni per accedere al fondo del Microcredito per una SRLS di nuova costituzione (2014): come devo fare, quali sono i tempi di erogazione e se ci sono degli istituti bancari già convenzionati.

Come ormai noto, il fondo “Microcredito” consiste in finanziamenti alle cosiddette “fasce deboli” concessi senza prestazione di garanzie per importi che possono arrivare al massimo a 25.000 € per ciascun beneficiario.

Il limite può essere aumentato fino a 35.000 € qualora il contratto di finanziamento preveda l’erogazione frazionata subordinando i versamenti successivi al verificarsi di due condizioni:

– il pagamento puntuale di almeno le ultime 6 rate pregresse

– e lo sviluppo del progetto finanziato, attestato dal raggiungimento di risultati intermedi stabiliti dal contratto e verificati dall’operatore di microcredito.

Il rimborso dei finanziamenti è regolato sulla base di un piano con rate aventi cadenza al massimo trimestrale.

La durata massima del finanziamento non può essere superiore a sette anni (che possono diventare 10 anni se i fondi sono destinati anche a progetti formativi).

I finanziamenti da microcredito devono essere destinati all’avvio o allo sviluppo di un’attività di lavoro autonomo o di micro impresa, organizzata in forma individuale, di associazione, di società di persone, di società a responsabilità limitata semplificata o di società cooperativa tra le quali rientra di certo anche una SRLS costituita nel 2014 come quella indicata nella Sua richiesta.

Attenzione però: non possono accedere al microcredito le imprese titolari di partita IVA con più di 10 persone impiegate nonché tutte le imprese che rientrino nell’elenco dei cattivi pagatori, quelle aventi un indebitamento superiore a € 100.000, le società con un attivo patrimoniale superiore a € 300.000 annui e con ricavi lordi superiori a € 200.000.

Quanto alla procedura, purtroppo alla data odierna ancora in via di definitiva ultimazione, e verosimile che dai primi giorni di aprile, sarà possibile l’invio della domanda online tramite il sito del Ministero dello Sviluppo Economico per prenotare le risorse che verranno assegnate ai progetti imprenditoriali presentati.

Ad ogni modo, per la gestione di tutti gli adempimenti, compreso l’inoltro della domanda, potrà rivolgersi a un Consulente del Lavoro (che si sono resi disponibili a fornire informazioni a titolo gratuito) al quale dovrà comunque produrre tutta la necessaria documentazione che nel frattempo potrebbe procurarsi e consistente nel caso di specie in:

– copia della carta d’identità e codice fiscale del richiedente, certificazione attribuzione partiva iva, certificato iscrizione CCIAA, libro unico del lavoro ed eventuale ultimo bilancio della costituita SRLS.

Quindi, dopo aver compilato la domanda di finanziamento del Suo progetto non appena il Ministero dello Sviluppo Economico attiverà la procedura sul sito, Le verrà rilasciata una ricevuta di conferma ministeriale della prenotazione delle risorse con la quale potrà recarsi presso qualsiasi istituto bancario (non risultando alla data odierna alcuna particolare convenzione) per la sottoscrizione del relativo contratto di finanziamento il cui importo e verosimile ritenere potrà essere erogato all’esito di una comune, snella e veloce istruttoria formale.


note

Autore immagine: 123rf com


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube