Diritto e Fisco | Articoli

Come si fa a prendere la patente alla Motorizzazione?

14 Settembre 2021 | Autore:
Come si fa a prendere la patente alla Motorizzazione?

Non devi necessariamente frequentare una scuola guida per prendere la patente ma puoi conseguirla da privatista.

Come si fa a prendere la patente alla Motorizzazione? Per conseguire la patente B, cioè quella che abilita a guidare i veicoli con massa non superiore alle 3,5 tonnellate e con 9 posti totali compreso il conducente, puoi seguire strade diverse: iscriverti a un’autoscuola oppure sostenere gli esami da privatista presso la Motorizzazione civile. Tra le due soluzioni esiste una differenza di costi notevoli, considerato che in quest’ultimo caso la spesa può aggirarsi intorno ai 400,00 euro mentre nella prima ipotesi bisogna sborsare più del doppio.

Se ti iscrivi a una scuola guida puoi contare sul supporto di un istruttore per la preparazione degli esami di teoria e di pratica, mentre se ti presenti come privatista devi vedertela da solo sia per la parte burocratica sia per la prenotazione e la preparazione delle prove.

Prendere la patente alla Motorizzazione civile è piuttosto semplice. Come si fa? Devi recarti di persona presso gli uffici preposti e presentare l’apposito modulo allegando la documentazione richiesta. Contestualmente, puoi prenotare la data per sostenere la prova teorica entro 6 mesi dal deposito della domanda.

Per preparare l’esame di teoria puoi utilizzare testi specifici o scaricare apposite app da Internet. Se superi i quiz di teoria, ti viene rilasciato il foglio rosa con il quale puoi iniziare a esercitarti alla guida. Tieni presente che comunque devi obbligatoriamente frequentare almeno 6 ore di esercitazioni di guida con un istruttore professionista.

Successivamente, puoi sostenere la prova pratica e, in caso di esito positivo, ti viene rilasciata la patente. Prosegui nella lettura di questo articolo se vuoi sapere come si fa a prendere la patente alla Motorizzazione.

Motorizzazione civile: come conseguire la patente

La procedura per prendere la patente alla Motorizzazione civile inizia con la presentazione agli uffici competenti della seguente documentazione:

  1. il modulo TT2112, debitamente compilato in ogni sua parte e firmato, che puoi scaricare dal portale dell’Automobilista o che trovi disponibile presso gli sportelli;
  2. due fototessere uguali, recenti, a capo scoperto con il viso frontale e senza occhiali se non è previsto l’obbligo di guida con le lenti;
  3. il documento di identità in corso di validità e la sua fotocopia integrale;
  4. il permesso/carta di soggiorno in corso di validità o la ricevuta di presentazione/rinnovo, se sei un cittadino extracomunitario;
  5. il certificato medico con foto e con data non anteriore a tre mesi, rilasciato da un medico abilitato [1], e la fotocopia dello stesso. Per ottenere questo certificato al momento della visita devi presentare un altro certificato rilasciato dal tuo medico curante (cosiddetto certificato anamnestico), che indica le tue precedenti malattie;
  6. la fotocopia della tessera sanitaria attestante il tuo codice fiscale.

Quali sono i costi per prendere la patente alla Motorizzazione?

Per prendere la patente alla Motorizzazione civile ci sono dei costi da sostenere.

In particolare, devi pagare:

  • 26,40 euro sul conto corrente postale n. 9001 per l’iscrizione;
  • 16,00 euro sul conto corrente postale n. 4028 per l’esame di teoria;
  • 16,00 euro sul conto corrente postale n. 4028 per l’esame di pratica;
  • 30,00 euro per il certificato rilasciato dal tuo medico curante. Si tratta di un costo indicativo in quanto è possibile che il professionista richieda una somma maggiore per la certificazione;
  • il ticket per effettuare la visita medica presso il medico abilitato, che varia da Regione a Regione;
  • una marca da bollo da 16,00 euro da apporre sul certificato rilasciato dal medico abilitato.

I bollettini postali prestampati sono disponibili presso gli uffici postali o presso gli sportelli della Motorizzazione civile.

Alle predette somme devi aggiungere il costo delle esercitazioni obbligatorie, che si aggira intorno ai 40,00 euro all’ora. Dovendo effettuare almeno sei ore di esercitazioni obbligatorie, il totale potrebbe essere di 240,00 euro. Anche questo prezzo, però, può aumentare o diminuire a seconda dei casi.

In sostanza, la patente conseguita direttamente presso la Motorizzazione civile può costare all’incirca 400 euro.

Come si svolgono gli esami per prendere la patente?

Per prendere la patente B devi sostenere una prova teorica e una prova pratica.

L’esame di teoria consta di un questionario di 40 domande, alle quali devi rispondere “vero” o “falso”. Puoi fare massimo 4 errori, altrimenti vieni bocciato. Se superi la prova teorica, ti viene rilasciato il foglio rosa con il quale puoi iniziare le esercitazioni di guida. Queste ultime puoi effettuarle con chi meglio credi (ad esempio, un parente o un amico), purché in possesso di determinati requisiti. Infatti, si deve trattare di una persona di età non superiore a 65 anni, in possesso di una patente di categoria B o di categoria superiore da almeno 10 anni. Sul veicolo che utilizzi per le esercitazioni devi apporre la lettera P nella parte anteriore e posteriore.

A queste esercitazioni devi aggiungere quelle di guida obbligatorie di almeno 6 ore, da eseguire presso un’autoscuola con un istruttore abilitato, all’esito delle quali ti viene rilasciato un attestato di frequenza.

Le esercitazioni di guida obbligatorie devono svolgersi per:

  • 2 ore in autostrada;
  • 2 ore su strade urbane di scorrimento o extraurbane secondarie;
  • 2 ore in visione notturna.

Concluse le esercitazioni di guida obbligatorie, puoi prenotarti l’esame di pratica presso gli uffici della Motorizzazione civile, presentando l’attestato di frequenza che ti è stato rilasciato dall’autoscuola.

Durante la prova, che viene effettuata su un veicolo dotato di doppi comandi, l’esaminatore può chiederti di eseguire diverse manovre quali ad esempio la retromarcia, il sorpasso, il parcheggio, l’arresto del veicolo, la partenza.

Se superi l’esame di pratica, consegui il permesso di guida.

Quante volte puoi sostenere gli esami per la patente?

Puoi sostenere la prova teorica e la prova pratica per due volte. Se non superi la prima volta l’esame di teoria, puoi nuovamente tentarlo ma deve trascorrere almeno un mese. Nell’ipotesi di nuova bocciatura devi ricominciare daccapo, sostenendo tutti i costi.

Qualora venissi bocciato per due volte alla prova pratica o nel caso in cui ti dovesse scadere il foglio rosa, che dura 6 mesi dal rilascio, senza aver sostenuto ancora un esame, non devi ripetere la teoria. Infatti, puoi presentare un’altra domanda alla Motorizzazione civile, accompagnata da certificati medici più recenti, e pagare nuovamente i bollettini postali.

La procedura di riporto dell’esame di teoria è valida solo una volta. Pertanto, se dopo il rilascio del nuovo foglio rosa, venissi bocciato per altre due volte alla prova pratica di guida, devi presentare un’ulteriore richiesta alla Motorizzazione civile e sostenere nuovamente l’esame di teoria.


note

[1] L’accertamento dei requisiti fisici e psichici di idoneità alla guida e la redazione delle relative certificazioni ufficiali per il conseguimento della patente, devono essere effettuati dai medici abilitati previsti dall’articolo 119 del Codice della strada.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube