Diritto e Fisco | Articoli

Leasing o noleggio. Per la multa con auto in affitto chi deve pagare?

27 Agosto 2014
Leasing o noleggio. Per la multa con auto in affitto chi deve pagare?

Chi risponde per l’infrazione commessa con un’auto aziendale, in leasing o a noleggio? Di seguito le ipotesi e i responsabili.

Complice la crisi e il mutamento degli stili di vita, all’acquisto dell’auto in concessionaria sembra prevalere l’impiego delle cosiddette auto “a tempo”, magari noleggiate, concesse in leasing o prese in prestito dal parco auto aziendale. Ad ogni soluzione corrispondono pregi e difetti, nonché procedure e discipline diverse.

Quanto detto vale anche sul fronte della responsabilità scaturente da infrazioni al codice della strada. Infatti, al principio generale – secondo cui alla violazione di norme sulla circolazione stradale rispondono tanto il conducente del veicolo quanto, in via solidale, il proprietario dello stesso [1] – si sostituiscono previsioni diverse a seconda del contratto stipulato.

Leasing

Tenuto a pagare la multa nell’ipotesi del leasing è l’utilizzatore (o locatario) dell’autovettura, ossia colui che ha richiesto e sottoscritto il contratto. Qualora questi sia persona diversa dal conducente, entrambi rispondono dell’infrazione in via solidale. Nessuna responsabilità può essere imputata alla società finanziaria che, nei fatti, è la sola ed effettiva proprietaria del veicolo [1].

Ciò comporta che l’eventuale accertamento di un’infrazione sarà contestata direttamente al possessore del bene, senza intermediazione di altri soggetti. Ciò è possibile poiché, all’atto del trasferimento dell’auto, devono essere annotati i dati del utilizzatore sulla carta di circolazione [2], dunque la sua identificazione non presenta particolari problemi [3].

Noleggio

Diverso è il caso dell’auto a noleggio. Sebbene anche in tale circostanza il noleggiatore, ossia il proprietario del mezzo, non è responsabile delle eventuali violazioni commesse al codice della strada, resterà comunque l’unico soggetto cui verranno notificati i verbali di accertamento. Infatti, attualmente non è prevista l’annotazione sulla carta di circolazione dei dati identificativi dell’utilizzatore o del conducente [4]. Quindi, per addebitare la sanzione all’effettivo trasgressore è necessario esperire una serie di passaggi. In particolare, l’amministrazione deve notificare il verbale alla società di noleggio ed attendere, da questa, la comunicazione dei dati del responsabile. Da allora, decorrono 90 giorni per la notifica della multa al contravventore [5]. In definitiva, sarà legittimo il verbale notificato dopo diverso tempo dall’accertamento della violazione, ma entro i 90 giorni dalla comunicazione dei dati da parte dell’impresa di noleggio.

Auto aziendale

Per l’impiego della macchina di proprietà dell’azienda si applica la normativa “tradizionale”, mentre si ricorre alle discipline sopra esplicitate se acquisita mediante leasing o noleggio. Ne consegue che l’azienda è tenuta in solido al pagamento della multa con chi ha commesso l’illecito, deve comunicare i dati del conducente [1] e può anche pagare il verbale, salvo rivalersi successivamente sul proprio dipendente.


note

[1] Art. 196, c.1, d.lgs. 285/1992

[2] Art. 91, d.lgs. 285/1992

[3] poiché l’amministrazione potrà identificare l’utilizzatore mediante la sola consultazione del PRA.

[4] A tal riguardo, preme specificare che l’assenza dell’obbligo di annotazione è dovuta alla mancata attuazione del comma 4- bis, art. 94, d.lgs. codice strada.

[5] Art. 201, c. 5, d.lgs. 285/1992

Autore immagine: 123rf.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

2 Commenti

  1. Articolo molto interessante. Ma quanto tempo ha l’impresa per comunicare alla polizia i dati del conducente?

  2. quindi se ho capito bene se noleggi l auto la multa la paga chi ha noleggiato e non la compagnia

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube