Diritto e Fisco | Articoli

Guida senza patente: si rischia fino all’arresto

28 Agosto 2014 | Autore:
Guida senza patente: si rischia fino all’arresto

Guidare l’auto senza patente comporta sanzioni salatissime e, per i recidivi, addirittura il carcere.

Rischia grosso chi si mette alla guida senza la patente, perché mai conseguita oppure non rinnovata o revocata. La legge, infatti, prevede multe da 2257 a 9032 euro ed il fermo della macchina per tre mesi a chi viene sorpreso alla guida senza la licenza di guida.

Le sanzioni aumentano se la violazione viene reiterata nei successivi due anni. In tale ipotesi si applica la pena dell’arresto fino ad un anno e la confisca dell’auto, salvo che questa appartenga a persona estranea rispetto a chi ha commesso il reato [1].

Il codice della strada sceglie, pertanto, la linea dura contro gli automobilisti indisciplinati, tenuto conto che prevede l’elevazione della contravvenzione, da un minimo di 389 a 1559 euro, anche a colui che affida il mezzo di proprietà, o comunque nella propria disponibilità, a chi è sprovvisto di idoneo titolo alla guida [2].

Non sono da meno i giudici chiamati ad interpretare le varie disposizioni poiché, in giurisprudenza, si ritiene passibile di sanzione anche il conducente del veicolo messo in movimento, su strade o piazze pubbliche, con il motore spento [3]. Per intenderci, per far scattare la sanzione è sufficiente spostare a mano l’autovettura o metterla semplicemente in moto.

D’altra parte, è possibile sperare in contravvenzioni più blande se l’autista, seppur sprovvisto di patente o di qualsiasi autorizzazione, è in compagnia di una persona patentata da almeno dieci e con età uguale o inferiore ai 6o anni [4]. In questa caso infatti, l’accompagnatore funge da istruttore e dunque l’illecito rientra nell’ipotesi di violazione delle norme attinenti l’esercitazione alla guida al fine del conseguimento dell’abilitazione [5].

Ovviamente la circolazione su strada senza aver mai acquisito l’idoneità alla guida è cosa ben diversa dall’aver smarrito o dimenticato la patente a casa. In questo caso la sanzione sarà compresa tra un minimo di 41 fino ad un massimo di 168 euro [6]. Fermo restando l’obbligo per il conducente di esibire il documento al comando di polizia più vicino entro il termine stabilito dagli agenti, onde evitare di subire un’ulteriore contravvenzione con pena da 419,00 euro ad 1.682,00 euro [7].


note

[1] Art. 116, c. 15, d.lgs. 285/1992

[2] Art. 116, c.14, d.lgs. 285/1992

[3] Cass. sent. del 29.10.1984, n. 867; Cass. sent. del 09.01.2003, n. 18794.

[4] Art. 122, c. 2, d.lgs. 285/1992

[5] Art. 122, c. 7, d.lgs. 285/1992

[6] Art. 180, c. 7, d.lgs. 285/1992

[7] Art. 180, c. 8, d.lgs. 285/1992

Autore immagine: 123rf.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube