Diritto e Fisco | Articoli

Contributo unificato

26 Aprile 2014
Contributo unificato

Istituito all’inizio degli anni 2000 per sostituire le varie tasse e i bolli per gli atti, il contributo unificato si presenta ormai come consueto e generale “incipit” ogni qual volta s’intenda iniziare un procedimento giudiziario di qualsiasi tipo o natura, dalle normali cause civili alle opposizioni alle contravvenzioni stradali, dai ricorsi per ingiunzione alle contestazioni ai tributi. Viene posto a carico di chi inizia il procedimento e il contrassegno di pagamento dev’essere prodotto in cancelleria quando si presenta l’atto introduttivo del procedimento. Il pagamento si effettua in tabaccheria, indicando tutti gli estremi e i dati della procedura, ma può anche essere effettuato telematicamente. Gli importi variano a seconda del tipo di procedura e della somma richiesta in causa.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube