Diritto e Fisco | Articoli

Multa da Tutor: ricorso per mancanza della prova video

29 aprile 2014


Multa da Tutor: ricorso per mancanza della prova video

> Diritto e Fisco Pubblicato il 29 aprile 2014



Il sanzionato ha sempre diritto a vedere la prova dell’infrazione: nel caso del Tutor, come fa?

Esiste una norma molto chiara [1] che dice: l’accertamento della violazione dei limiti di velocità deve essere provato in modo chiaro, tutelando la riservatezza dell’utente. Ebbene, nel caso di multa data col Tutor (l’apparecchio che registra la velocità media in autostrada), questo non può avvenire.

Infatti, la prova principale per dimostrare l’esattezza delle rilevazioni dello strumento elettronico (che individui il tipo di veicolo in relazione alle circostanze di luogo e di tempo indicate nella contravvenzione) è rappresentata dalla documentazione fotografica. E dalla documentazione video riferita alla fase di ingresso (portale “uno” dove viene rilevato il passaggio della vettura) e uscita (portale “due” dove viene rilevato il secondo passaggio della macchina). Il problema è che il trasgressore non può accedere alla prova video.

Sul punto, si è pure pronunciato il Garante per la protezione dei dati personali: le immagini devono rimanere a disposizione presso gli uffici degli organi accertatori in modo che l’automobilista possa fare una verifica della violazione. Scrivetelo nel ricorso. Ricorso che andrà presentato al giudice competente del territorio ove è posta la cosiddetta “porta di uscita”.

Con tale orientamento, del resto, è d’accordo anche buona parte della giurisprudenza. Di tanto aveva parlato il Giudice di Pace di Cassino, da noi menzionato in questo articolo: “Senza la fotografia, la multa col tuto è nulla”.

Insomma, viene violato il diritto di difesa del cittadino: per questo, chiedete l’annullamento del verbale.

Solo pochi giorni fa avevamo rammentato come gran parte delle multe effettuate col tutor sia illegittima per mancata omologazione degli apparecchi: leggi l’articolo “Multa da tutor, ricorso per mancata omologazione”.

note

 [1] Art. 345 Reg. Cod. str., comma 1

Autore immagine: 123rf.com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI