Diritto e Fisco | Articoli

Opposizione alle multe: compenso libero all’avvocato

4 maggio 2014


Opposizione alle multe: compenso libero all’avvocato

> Diritto e Fisco Pubblicato il 4 maggio 2014



Condanna alle spese e determinazione del compenso dell’avvocato: il tetto alle spese di giustizia, costituito dal valore della domanda giudiziale, si applica solo ai giudizi decisi secondo equità.

Il cosiddetto “pacchetto Severino” non si applica alle cause di opposizione alle contravvenzioni stradali davanti al giudice di pace; pertanto, nel determinare il compenso dell’avvocato, il magistrato può anche superare il valore della domanda.

A dirlo è una recente sentenza della Cassazione [1].

Con il “pacchetto Severino” è stato riformato il codice di procedura civile. In esso si è (tra l’altro) stabilito che [2], nelle cause davanti al giudice di pace in cui le parti possono partecipare senza bisogno dell’avvocato (e, quindi, di valore inferiore a 1.100 euro), in caso di condanna alle spese, il giudice, nel liquidare le competenze ed onorari, non può superare il valore della domanda giudiziale stessa. Per esempio: se la causa riguarda una contestazione del valore di 100 euro, i compensi per il patrocinio non possono superare tale importo.

Tuttavia, secondo la Suprema Corte, il tetto alle spese di giustizia imposto dal pacchetto Severino riguarda soltanto le controversie decise secondo equità dal giudice di pace e dunque non si applica nell’ipotesi di opposizione ai verbali di accertamento di violazioni del codice della strada e alle relative ordinanze-ingiunzioni. Tali controversie, infatti, per esplicita previsione di legge, sono soggette alla regole di giudizio “secondo diritto” (e non “secondo equità”), a prescindere dal loro valore. Se è vero che sia l’opponente sia l’amministrazione possono stare in giudizio di persona, la difesa tecnica appare in ogni caso giustificata, quando non indispensabile, tenuto conto della complessità delle questioni che possono prospettarsi.

note

[1] Cass. sent. n. 9556/2014 del 30.04.2014.

[2] Art. 91, ult. co., cod. proc. civ.

[3] Art. 82 cod. proc. civ.

Autore immagine: 123rf.com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI