Diritto e Fisco | Articoli

Detrazioni del mutuo e dichiarazione dei redditi: la separazione non cambia le carte

2 Maggio 2014


Detrazioni del mutuo e dichiarazione dei redditi: la separazione non cambia le carte

> Diritto e Fisco Pubblicato il 2 Maggio 2014



Vorrei sapere se, in un mutuo cointestato a moglie e marito, gli interessi passivi del mutuo si possono scaricare al 100 per cento, anche in caso di separazione legale.

In caso di separazione legale, e a seguito di un eventuale riassetto patrimoniale fra i coniugi, la detrazione degli interessi passivi spetta (nell’intera misura o pro quota) a chi risulta essere titolare della proprietà dell’immobile e intestatario del contratto di mutuo (anche soltanto mediante accollo interno [1]).

Inoltre, la circostanza che il coniuge, sempre a seguito degli accordi di separazione, non utilizzi più direttamente l’immobile come abitazione principale non gli è di ostacolo al conseguimento del beneficio fiscale, se l’utilizzo stesso avviene da parte di un suo familiare. Sono considerati tali i figli, ma anche l’ex coniuge, finché non interviene la sentenza di divorzio.

note

Autore immagine: 123rf.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI